Attualità

Whatsapp, nuova truffa che circola tra gli amici: occhio al codice a sei cifre

Ci risiamo, in questi giorni corre su Whatsapp una nuova truffa a cui è necessario prestare attenzione. Purtroppo l’applicazione di messaggistica istantanea non è nuova a questi problemi, di conseguenza noi utenti dovremmo sempre tenere alta la guardia.

Stavolta l’avviso arriva da Consumerismo No profit, un’associazione dei consumatori specializzata in tecnologia. Che ci ha tenuto ad avvisare tutti sull’arrivo di questa nuova truffa che conta già numerose vittime.

Whatsapp: in cosa consiste la nuova truffa?

Stavolta siamo di fronte a una truffa correlata a un codice a 6 cifre, appunto il codice univoco che serve per il trasferimento rapido dell’app nel momento in cui si cambia cellulare o numero di telefono.

Ci ha pensato l’Avv. Piera Di Stefano, Responsabile Dipartimento Diritto Digitale dell’associazione, a spiegare come possiamo tutelarci da questo nuovo attacco.

“Gli utenti ricevono un messaggio sul proprio telefonino da parte di un amico presente tra i contatti in rubrica, a sua volta già caduto nel tranello, nel quale si afferma di aver inviato per errore un codice tramite sms, pregando di rinviare i 6 numeri del codice stesso. Chi asseconda la richiesta apre il link ricevuto via sms ma, così facendo, apre la porta ai cyber-criminali che entrano nel profilo WhatsApp di chi cade nell’inganno e possono accedere a dati personali, codici di accesso a carte di credito e conti correnti, e alla rubrica, attraverso la quale pescano altre potenziali vittime con lo stesso stratagemma del finto messaggio di aiuto”.

Insomma, il rischio non riguarda solamente la possibilità del furto d’identità, ma anche lo svuotamento di carte, bancomat e conti correnti. Ma come possiamo fare per difenderci da queste continue truffe? Innanzitutto è necessario non inviare mai per telefono i propri dati personali. Nemmeno nel caso in cui sia un amico o un parente a richiederli.

E nemmeno nel caso in cui sia la nostra banca o le Poste a farlo. Ricordatevi sempre che banca e Poste Italiane non mandano mai certe richieste per email o per sms. Nel dubbio sempre meglio contattarli telefonicamente per avere una conferma.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Whatsapp, ecco un trucco per semplificarsi la vita

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button