Curiosità

Waffle al burro di larva: il prodotto alternativo

Waffle al burro di larva per iniziare bene la giornata. Sì sì, avete letto bene, proprio al BURRO DI LARVA, nessun errore. E’ l’assoluta novità che stanno sperimentando in Belgio.

Ogni giorno è buono per iniziare un nuovo, alternativo studio. Ne sanno qualcosa all’università belga di Gand, dove hanno recentemente iniziato una ricerca sulle vantaggiose e innumerevoli proprietà del burro di larva.

Waffle al burro di larva: un prodotto dalle incredibili novita’

Una cosa è certa, nell’ultimo periodo gli insetti sono entrati di diritto in tanti, tantissimi regimi alimentari. I waffle poi, sono dei dolcetti particolarmente amati, soprattutto quando farciti con altre goloserie.

In questo caso, proprio con il burro di larva e non una scelta a caso, ma con la famosissima “mosca soldato nera”, che si può facilmente trovare in sudamerica.

Il burro di larva può essere usato, mescolato a quello tradizionale, per farcire dolci e torte. I waffle sono solo un esempio e il frutto della prima sperimentazione.

I ricercatori, infatti, per sperimentare i vantaggi delle larve hanno deciso di sottoporre alcuni ignari partecipanti ad un particolare test: una sorta di “assaggio al buio”.

Inutile dire che la maggior parte degli assaggiatori in questione non si è minimamente accorta della presenza delle larve all’interno della preparazione. Un passo importante per la sperimentazione, che potrebbe aprire a nuovi e interessanti scenari culinari.

Anche perché le larve, come tutti gli insetti sono molto più digeribili e sostenibili e soprattutto non si butta via nulla. Inoltre sono particolarmente ricche di acido laurico, una sostanza benefica e per nulla pesante.

Cosa ne dite? E’ il caso di iniziare a mangiare anche noi gli insetti? Per il momento, noi, non ci pensiamo proprio! Però a quanto pare qualcuno disposto a farlo c’è, visto che il mercato cerca di essere al passo con i tempi.

Vorreste provare gli Snack di insetti: l’ultima trovata commerciale che sta spopolando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button