Gli orecchini che ti asciugano le lacrime: le invenzioni più inutili di sempre

Siete dei tipi sensibili che ogni tanto si lasciano andare ad un pianto irrefrenabile? Ottima notizia! Questi orecchini, dal dubbio gusto, che ti asciugano le lacrime sono ciò che fa al caso vostro.

Vi serviranno quando non riuscirete a trattenere le lacrime e non avrete con voi un fazzoletto o che so? Il bordo della manica per asciugarvi.

Gli orecchini che ti asciugano le lacrime

Questi orribili orecchini, che stanno impazzando sul web, sono stati inventati da Matt benedetto, un designer decisamente eccentrico.

Bisogna ammettere che ci vuole una bella dose di coraggio per indossarli con la giusta nonchalance, ma se le lacrime sono il vostro forte allora fanno decisamente per voi!

Sono un accessorio principalmente inventato per i nostri amici maschietti, che indossandoli non dovranno temere di essere beccati a versare qualche lacrimuccia.

Nel caso in cui verranno colti dalla voglia di piangere, potranno sempre contare su un rotolo di carta a portata di mano.

Anzi, a portata di orecchio! Perché sarà infilato direttamente negli orecchini. Comodo, no?

Vi state già chiedendo come poterli utilizzare? Dai immaginate di andare al cinema a vedere il Re Leone, magari è proprio il primo appuntamento con la ragazza che vi piace e già temete all’idea di piangere.

I primi singhiozzi iniziano a farsi sentire e le lacrime pungono gli occhi, ma con un lampo improvviso vi ricordate di non avere i fazzoletti di carta.

Ecco, con questi orecchini, nel buio del cinema, non avrete bisogno di dover chiedere alla vostra nuova fiamma un fazzoletto, potrete asciugarvi gli occhi da soli!

Quindi non siate tirchi e comprateli, magari anche un paio in più. Non si sa mai!

E se proprio avete il gusto dell’orrido anche per quanto riguarda il cibo, non potete perdervi: Nasce il gelato al gusto di maiale: ecco a voi il Taylor Ham Ice Cream

 

(Visited 437 times, 1 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *