Attualità

Tutorial per fare la spesa in modo “femminile”: scoppia la polemica (video)

Non vi sarete certamente persi il video tutorial su come fare la spesa mandato in onda dal programma targato Rai “Detto fatto“. In cui Emily Angelillo ha mostrato a tutti gli italiani il modo giusto in cui una donna dovrebbe andare a fare la spesa.

La puntata è andata in onda il giorno prima della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne e non ha fatto altro che rafforzare gli sgradevoli stereotipi sul mondo femminile che tanto ci battiamo ad eliminare. Se non sapete di cosa stiamo parlando ve lo raccontiamo subito.

Tutorial per fare la spesa: il video che indigna

Il 25 novembre si celebra la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne. In Italia ogni anno si registrano tanti, troppo femminicidi. Ma la violenza contro le donne è anche altro. Sono gli stereotipi, le offese, le botte, il trattamento diverso subito ogni giorno. E se ne potrebbe parlare all’infinito.

Per questo ha fatto male, molto male, vedere Emily Angelillo che ci mostra come una donna dovrebbe andare a fare la spesa. La giovane, di professione pole dancer, con tacchi a spillo, minigonna e top, ha partecipato a un tutorial che spiegava come le donne dovrebbero comportarsi durante la spesa al supermercato.

Fra affermazioni tipo “le corsie sono il mio palcoscenico” e “evitiamo di arrampicarci goffamente sugli scaffali”, ha ancheggiato spingendo il carrello per qualche minuto. Naturalmente tutto ciò non ha potuto fare altro che provocare feroci polemiche.

https://youtu.be/kIOlSPUBK1E

Anche perché il programma è targato Rai e sapere che nella Tv Nazionale debba passare un certo messaggio non può far assolutamente piacere. A nulla sono servite le giustificazioni del direttore di Rai2 Ludovico Di Meo, che ha dichiarato:

“A volte si commettono degli scivoloni in buona fede”.

Lo spiacevole episodio non può non far ricordare le dichiarazioni di appena un anno fa, rilasciate da una delle partecipanti de “La Prova del Cuoco” che rivelò alla Isoardi di dover ringraziare il marito geloso se in quel momento aveva la possibilità di essere nel programma. Insomma anni e anni di emancipazione femminile buttati, nuovamente alle ortiche.

E sullo stesso argomento: Fonda un movimento di mogli tradizionaliste: “Sottomettiamoci ai nostri mariti”

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button