Mette in affitto il marito infedele per 20 dollari alla settimana

Mette in affitto il marito infedele. La geniale idea di una donna keniota di nome Edna, che ha sfruttato il vizio del marito per comprare vestiti ai loro figli.

Ha proposto quindi alla nuova amante del fedifrago un patto a cui la donna non sarebbe riuscita a rinunciare: l’equivalente di 20 dollari per tenerselo tutta la settimana.

Mette in affitto il marito infedele: succede in Kenya

La donna protagonista di oggi si chiama Edna Mukwana, e ha uno spirito da imprenditrice di tutto rispetto. Dopo aver scoperto un tradimento dietro l’altro di suo marito, ha deciso di provare a trarre profitto da questo viziaccio.

I suoi bambini avevano bisogni di vestiti, perché non estorcere un po’ di denaro all’amante di turno del marito? E’ senz’altro questo che deve aver pensato quando ha proposto alla donna uno scambio: 20 dollari per godere della presenza di suo marito per addirittura una settimana.

Si affittano case, macchine e anche vestiti, perché quindi non farlo con un marito che fa di tutto per farsi buttare fuori di casa?

E’ da quando sono sposati che Edna deve fare i conti con i tradimenti del marito. L’ultimo risale a qualche giorno fa, quando l’uomo è sparito addirittura per una settimana.

7 giorni in cui la donna non ha più avuto sue notizie, per ritrovarlo improvvisamente nel loro letto, in compagnia di un’altra donna.

Ai giornali ha raccontato che suo marito è sposato con prostitute e alcol, due cose di cui non riesce a fare a meno. Stufa del trattamento ricevuto e della poca considerazione che ha di lei, ha deciso di prendere provvedimenti.

Da qui l’idea di darlo in affitto alla sua amante per 20 dollari la settimana. Tra l’altro la donna pare anche che abbia accettato l’offerta, peccato che trascorsi i 7 giorni, abbia pagato ad Edna solo 17 euro.

Mariti in affitto o in vendita? Ecco cosa ha orchestrato quest’altra moglie, ormai stufa del proprio coniuge: Vende il marito su Ebay: la storia della moglie stufa del proprio compagno

(Visited 696 times, 2 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *