Il Ken umano diventa donna: la trasformazione

Il Ken umano diventa donna, vi ricordate di Rodrigo Alvarez, uno degli ultimi concorrenti del tanto discusso Grande Fratello Vip?

Recentemente è uscito allo scoperto e ha dichiarato di soffrire di un grave disturbo dismorfico di genere. Una diagnosi che è arrivata ufficialmente da poco, ma che lei si era già fatta da molto tempo.

Il Ken umano diventa una donna: “Mi sono sempre sentita più Barbie”

Solo qualche mese aveva dichiarato di voler rallentare con la chirurgia estetica, che negli anni l’aveva trasformata nel famoso bambolotto compagno di Barbie.

Zigomi, mento e perfino addominali finti. Tutti interventi che l’hanno pericolosamente allontanata dalla sua vera natura: quella di una donna.

Un processo di trasformazione, l’ultimo a suo dire, che piano piano la renderà una donna a tutti gli effetti, genitali compresi.

Una trasformazione che aveva già iniziato nel suo privato, secondo le sue dichiarazioni, vive come una donna da diversi mesi, ma aveva paura di rivelare la sua nuova identità al mondi intero.

“Per tanto tempo ho provato a vivere la mia vita da uomo, ma in realtà sono una donna e ho sempre avuto un cervello femminile.

Sul suo profilo Instagram sono sparite tutte le foto di quando era un uomo, meglio conosciuto come Rodrigo Alves, il Ken umano.

La sua trasformazione è solo all’inizio ha rivelato e sarà molto lunga e anche dolorosa. Gli interventi chirurgici da fare sono attualmente ancora tanti.

Li elenca lei, in una dichiarazione a cuore aperto, in cui ha dichiarato di essere transgender. Prima dovrà sistemare la fronte, poi gli occhi e anche il cuoio capelluto. Ma anche il mento e la mascella. Inoltre il chirurgo dovrà rimuoverle il pomo d’Adamo e anche i genitali.

Ha concluso la sua rivelazione dichiarandosi molto preoccupata del fatto che gli altri non riescano a comprenderla. Spera di non essere derisa o ridicolizzata. Ma è molto felice di aver ottenuto il consenso delle persone per lei più importanti: la sua famiglia.

La Barbie umana: costo delle operazioni e come era prima

(Visited 22.288 times, 3 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *