Amanda Liberty, la donna che si è fidanzata con un lampadario

Si chiama Amanda Liberty ed ha un fidanzato tutto particolare: un lampadario che ha chiamato Lumiere, come il famoso candelabro del classico Disney, la Bella e la Bestia.

La donna è infatti affetta da una rara sindrome chiamata “oggettofilia” che la porta ad essere attratta per oggetti inanimati.

Amanda Liberty e l’attrazione per un lampadario

Ha 34 anni ed è inglese e si è appena fidanzata, ma non con una persona. Niente affatto, Amanda infatti è innamorata pazza del suo lampadario.

La donna, che abita a Leeds in Inghilterra è affetta dalla “oggettofolia” ed è attratta in questo caso da un lampadario che ha acquistato su Ebay.

L’oggetto dei suoi desideri è antico, infatti è stato realizzato più di 90 anni fa in Germania. Amanda ha raccontato di aver subito un colpo di fulmine la prima volta che lo ha visto sul famoso sito di compravendita.

E proprio per questo motivo non ha potuto fare a meno di portarselo a casa. Ma non finisce qui, perché la 34enne oltre ad essersi tatuata Lumiere sul braccio, ha deciso si sposarselo.

Badate bene, c’è poco da ridere e scherzare, perché il suo è un disturbo serio, che non ha niente a che vedere con il desiderio di comprare oggetti o vestiti.

La donna infatti, prova una vera e propria attrazione fisica per Lumiere, tanto da esserne innamorata a tutti gli effetti. E non è la prima volta che si innamora di qualche oggetto.

Il primo amore risale infatti all’età di 14 anni, quando Amanda si è innamorata di una batteria, che successivamente ha lasciato il posto nel suo cuore ad una statua.

Ma non una qualunque eh, si trattava infatti della Statua della Libertà. Ed il suo è stato un amore talmente intenso, da farle cambiare il suo cognome in Liberty.

Con Lumiere dice Amanda, le cose sono serie, a tal punto che se lo porta anche a dormire con sé e si addormenta solo dopo aver accarezzato per alcuni minuti.

Ma di matrimoni strani ce ne sono a bizzeffe, eccovene un altro: Modella sposa il suo cane: la storia di Elizabeth Hoad

(Visited 4.133 times, 34 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *