Attualità

Lo spot anti Covid della Germania che sta facendo discutere (video)

È diventato virale il video dello spot anti Covid ideato dalla Germania e che sta tanto facendo discutere. Come sappiamo molto bene, anche la Germania è uno dei Paesi europei che sta facendo i conti con questa pandemia che ha sconvolto la nostra vita.

Qualche giorno fa il Governo tedesco ha ideato uno spot, che in pochi giorni è diventato molto virale. Il video, così tanto apprezzato dai tedeschi ha finito per arrivare anche da noi e ha sollevato molte questioni.

il video delLo spot anti Covid della Germania è diventato virale

Lo spot procede per quasi due minuti con una vena dapprima drammatica e poi comica. Il protagonista è un anziano tedesco che ricorda e racconta l’inverno del 2020. Un periodo molto difficile e che aveva sconvolto la sua vita. All’epoca, dice, aveva 22 anni, studiava ingegneria e aveva un solo desiderio: uscire con gli amici e divertirsi. Ma il destino, prosegue, aveva piani be diversi.

Nel mondo infatti camminava un nemico invisibile che aveva già stravolto la vita di miliardi di persone. Persone che dovevano fare ciò che veniva loro chiesto. Ovvero… NIENTE! Ed è proprio a questo punto che la solennità del video lascia il posto all’umorismo. Le riprese dell’anziano intervistato si sovrappongono a quelle di un giovane annoiato che trascorre il tempo davanti alla tv.

L’uomo continua a raccontare della “missione” da lui portata a termine. La sua generazione verrà ricordata come quella degli eroi che hanno sconfitto il Coronavirus. Una generazione, di “pigri come procioni”, armata di pazienza e che combatteva al fronte, ovvero il divano.

Lo spot neanche a farlo a posta è piaciuto moltissimo anche all’estero e anche qui nel nostro Paese. Se volete guardarlo anche voi, vi lasciamo alla sua visione:

https://youtu.be/64fk7iKvIQc

E nel frattempo vi aggiorniamo sulla situazione all’estero: Coronavirus, in Svezia record di contagi, ma dal Governo niente dietrofront

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button