Curiosità

Snack di insetti: l’ultima trovata commerciale che sta spopolando

Ecco tutto quello che dobbiamo sapere sugli snack di insetti che sono in arrivo nei supermercati. Una pietanza, da sempre descritta come sana e genuina, che però in realtà non lo è affatto.

Da qualche anno ormai gli esperti continuano a parlare degli insetti come il cibo del futuro. Ma siamo davvero, davvero sicuri che questi snack siano così salutari? Vediamolo insieme!

Tutti i dettagli sugli snack di insetti

Secondo i nutrizionisti mangiare insetti, apporterebbe all’organismo numerosi vantaggi. Queste bestioline, sono infatti ricche di proteine e di vitamine e dovrebbero costare poco, dettaglio da prendere in considerazione quando si pensa alla fame nel mondo.

Da gennaio 2018 l’UE li ha ufficializzati sul mercato italiano ed a quanto pare hanno riscosso già un notevole successo, ma è meritato?

Il Carrefour spagnolo li ha già messi in commercio, si tratta di grilli e vermi conditi in salsa barbecue o salsa piccante e sono destinati al consumo umano.

Sono disponibili in porzioni da 18 gr, per quanto riguarda i vermi, mentre i grilli si trovano in comode confezioni da 14 gr. Il prezzo? Spropositato: 7 euro.

Il che vuol dire che facendo un rapido calcolo un chilo di vermi costa ben 388 euro mentre uno di grilli addirittura 500 euro.

Ma che sapore hanno queste prelibatezze così costose?

La famosa redazione di Vitónica ha deciso di acquistare queste pregiate confezioni per analizzarle, ed ecco cosa è venuto fuori: le tre varietà di insetti hanno una consistenza croccante ed hanno il sapore dei semi di girasole o della frutta secca più in generale.

Dopo aver scoperto che non sono affatto economici, la domanda sorge spontanea: fanno almeno bene? A quanto pare no! A causa delle tradizionali salsa che vengono usate per mascherare il gusto, di salutare rimane ben poco.

Tutta questa elaborazione, li rende praticamente uguali alle patatine in busta, ovvero degli snack ricchi di sale. Ed è vero, hanno un alto contenuto di proteine, peccato che le porzioni siano così minuscole da non riuscire ad offrire un apporto significativo.

Se le stranezze alimentari sono la vostra passione ecco qui un’altra novità: Pizza che passione: una pizzeria americana vende solo le croste

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button