Attualità

Si va verso gli spostamenti liberi tra Comuni a Natale e Capodanno (ma con un altro limite)

Potrebbero essere consentiti gli spostamenti tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno. Dopo il Dpcm di Natale sembra pronto il dietrofront del Governo. Fra le ipotesi anche un nuovo decreto ad hoc in cui potrebbero essere stabilite alcune deroghe.

Secondo il Corriere della Sera a Palazzo Chigi si sta però discutendo su un limite da non superare, ovvero il divieto di uscire dalla propria Provincia. Vediamo tutte le possibili novità.

Spostamenti tra Comuni a Natale: a breve il sì del Governo

Secondo fonti ufficiali il premier Giuseppe Conte non avrebbe ancora preso una decisione ufficiale ma il dietro front sembrerebbe essere dietro l’angolo. A fare la differenza le richieste di alcuni Sindaci che si sono lamentati per il diverso trattamento fra Comuni. I malumori che hanno caratterizzato l’ultimo Dpcm erano rivolti principalmente al destino dei Comuni più piccoli. Che non dovrebbero essere paragonati alle grandi metropoli italiane.

Tanti i politici che hanno chiesto al presidente del Consiglio una deroga sugli spostamenti. Primi fra tutti Matteo Salvini, Teresa Bellanova e Luigi di Maio. Con cui si scontrano invece i ministri Boccia e Speranza insieme al leader del Pd. Il Premier potrebbe quindi convocare i capidelegazione una volta che sarà tornato da Bruxelles.

Nel frattempo alcuni Sindaci hanno deciso di stringere ancora di più e di aumentare le restrizioni. A Bari il Sindaco Decaro ha firmato un’ordinanza “anti-aperitivo” con lo scopo di evitare gli assembramenti nei giorni del 24 e del 31 dicembre. E che inoltre prevede la chiusura dei negozi alle 13, lo stop alla ristorazione, compreso l’asporto e il divieto dalle 11 di stazionamento in strade e piazze della città.

Rimaniamo in attesa di scoprire se arriverà l’ufficialità dal Governo in merito agli spostamenti tra Comuni. Nel frattempo non perdetevi ulteriori aggiornamenti: Covid, quali regioni cambiano colore Domenica 13 Dicembre

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button