Attualità

Salerno, alunne bendate durante l’interrogazione a distanza: è polemica

La foto delle alunne bendate durante un’interrogazione online arriva da Salerno e in pochissime ore ha invaso i Social Network. Una foto che ha creato moltissime polemiche, dando origine ad un vero e proprio dibattito. E’ giusto oppure si tratta di un gesto estremo?

La scuola ai tempi del Coronavirus sappiamo bene essere un argomento delicato. La didattica a distanza divide, con la fazione che crede che sia inutile e chi invece pensa che con un po’ di elasticità tutto possa essere possibile anche attraverso un computer.

Ciò che è certo è che la dad ha sicuramente messo i professori di fronte ad un altro problema (ben presente anche nella scuola in presenza): gli alunni “furbetti” che copiano durante compiti e interrogazioni. Se è già difficile controllare i ragazzi in aula, pensate quanto possa esserlo a casa. Le foto degli alunni con le pareti delle camere tappezzate di appunti o con persone dietro lo schermo pronte a suggerire hanno in effetti invaso il web. Come risolvere? A Salerno hanno deciso di bendare le alunne durante l’interrogazione. Vediamo insieme che cosa è successo.

Salerno, alunne bendate per non sbirciare durante l’interrogazione online: scoppia la polemica

E’ bastato scattare una fotografia allo schermo del computer per creare un bel dibattito su Facebook. Per evitare che le alunne sbirciassero le risposte durante l’interrogazione, una professoressa di greco e latino ha chiesto loro di bendarsi. Siamo a Scafati, in provincia di Salerno e il Liceo è il Caccioppoli.

A diffondere la notizia sui Social ci ha pensato il Presidente del movimento Civico “Prima i cittadini”, Mariano Jodice, che ha scritto:

La protagonista una liceale di Scafati, che sta affrontando un’interrogazione in Dad bendata e con mascherina. Manca solo che qualcuno le versi acqua sulla mascherina e siamo a Guantánamo.

Ma dal liceo il dirigente scolastico Domenico d’Alessandro difende l’operato della sua professoressa. “Si trattava di un esempio per dimostrare ai ragazzi che non hanno bisogno di sbirciare”. In effetti anche gli alunni della professoressa hanno preso le sue parti, dicendo che la foto è stata strumentalizzata. Voi che ne pensate? Qualche mese fa era scoppiata la polemica per la notizia della studentessa che si era rifiutata di chiudere gli occhi durante l’interrogazione, prendendo 3.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button