Attualità

Salento, si addormentano su un materassino e i soccorsi devono recuperarli

Si addormentano su un materassino e finiscono a più di un km dalla riva, è successo in Salento. I due giovani protagonisti di questa disavventura avranno l’occasione di raccontarla, forse con una punta di umorismo, ma avranno ormai capito quanto siano stati fortunati.

Quando ero piccola mi è stato sempre insegnato che il mare deve essere sempre rispettato e che non basta saper nuotare per ritenersi al sicuro. L’acqua è infatti insidiosa e una giornata tranquilla al mare può facilmente trasformarsi in una tragedia.

Salento: si addormentano su un materassino e vengono recuperati dalle moto d’acqua

I protagonisti sono due ragazzi svizzeri di 20 e 22  anni. La coppia che sta trascorrendo una vacanza nel meraviglioso Salento, si è recata nei giorni scorsi in spiaggia e durante un bagno in mare con il materassino, vuoi il relax, vuoi un po’ di sonno arretrato, ha finito per addormentarsi.

Ed è solo al risveglio che si sono accorti di essere finiti a circa un km dalla riva. Che hanno tentato di raggiungere a nuoto. Ma è solo quando hanno capito che non sarebbero riusciti nell’impresa che con uno sforzo immane sono riusciti ad attirare l’attenzione dei bagnanti a riva.

Che hanno prontamente avvisato la Guardia Costiera che con l’aiuto del 118 ha recuperato i due giovani. I ragazzi infatti sono stati trascinati a riva da due moto d’acqua di soccorso del servizio sanitario.

“Il nostro intervento ha permesso ai ragazzi di mettersi in salvo senza ulteriori conseguenze oltre ad un grande spavento!”, queste le parole di Maurizio Scardia, il direttore sanitario del 118 di Lecce. I giovani certamente non si dimenticheranno di questa brutta avventura e probabilmente la prossima volta si rapporteranno al mare in una maniera completamente diversa.

Nel frattempo anche all’estero si commettono imprudenze che si rischia di pagare caro: In Irlanda riaprono i pub e un uomo beve 42 birre in 90 minuti

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button