Attualità

Sabbia rubata in Sardegna: ecco che cosa si rischia

Molte volte si sente parlare di sabbia rubata in Sardegna e tutte le volte che accade monta la rabbia fra i residenti del luogo e non.

Checché se ne dica, si tratta di un gesto irrispettoso che non merita di passare inosservato e se chiediamo alla coppia francese protagonista di questa storia cosa farebbe se potesse tornare indietro, sicuramente ci penserebbe due volte prima di rifarlo.

Sabbia rubata in Sardegna: cosa si rischia?

I due furboni, sono stati infatti beccati con un quantitativo enorme di sabbia, circa 200 kg.

E adesso rischiano di dover passare i prossimi 6 anni in carcere.

I due, in vacanza nella nostra bellissima Sardegna, poco prima di partire, hanno infatti deciso di portarsi via un souvenir.

Ma non uno qualunque e hanno riempito migliaia di bottiglie di plastica, con la preziosa refurtiva.

Una volta fermati i due hanno placidamente ammesso il furto, dichiarando però, che non erano a conoscenza che fosse un reato.

Le autorità locali dichiarano che negli ultimi anni, i furti di sabbia sono notevolmente aumentati; si tratta di un reato a tutti gli effetti, infatti è severamente reato portarla via dalla spiaggia.

La coppia è stata successivamente fermata dalla polizia, poco prima che riuscisse a salire a bordo di un traghetto, che li avrebbe portati da Porto Torres a Talone, nel sud della Francia.

La sabbia rubata, probabilmente dalla spiaggia di Chia, era riposta in decine di bottiglie di plastica, accuratamente riposte nel bagagliaio del Suv della coppia.

Naturalmente sono diversi i cartelli che chiaramente segnalano il divieto, ma secondo le autorità, la maggior parte dei turisti è poco consapevole della gravità dell’infrazione.

Ricordiamo quindi che ai sensi della legge del 2017, il furto di sabbia, conchiglie e ciottoli in Sardegna è illegale e punibile con multe che ammontano anche a 3000 euro.

Adesso la coppia francese rischia 6 anni di carcere. Una pena esagerata secondo voi?

E a proposito di multe, ecco a cosa si va incontro a Lasciare il finestrino aperto con auto in sosta: ecco cosa si rischia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button