Storie

Skull Face, l’uomo che si è fatto rimuovere le orecchie per avere più fiducia in se stesso

Si fa rimuovere le orecchie per aumentare la fiducia in se stesso. Il protagonista della storia di oggi non è un pazzo, né tantomeno un malato di mente come è la gente lo appella continuamente. È solamente una persona che ha le idee chiare e che desidera farsi accettare per il suo aspetto interiore.

C’è da dire però, che scegliere di rimuovere le proprie orecchie (e conservarle in un barattolo) è una decisione abbastanza insolita e che lascia perplessi. Ma vediamo cosa ha portato Mr Skull Face a decidere di voler vivere senza le sue orecchie.

Rimuovere le orecchie per aumentare la fiducia? Per Mr. Skull Face un sogno che è diventato realtà

Mr. Skull Face è lo pseudonimo di Sandro, un 39enne tedesco che vive appunto in Germania, precisamente a Finsterwalde. Da qualche anno a questa parte ha deciso di apportare qualche modifica al suo corpo.

Dopo aver voluto una lingua biforcuta e qualche impianto su mani, avambracci e fronte ha deciso per la rimozione totale delle orecchie. E se vi sembra una scelta estrema e probabilmente davvero azzardata, sappiate che Sandro ha i suoi buoni motivi.

Tutte le modifiche corporali infatti hanno lo scopo di mostrare il suo aspetto interiore e provengono semplicemente da lui. E non dal desiderio di apparire alternativo e originale. In effetti il suo desiderio più grande è quello di essere apprezzato non per ciò che è fuori, ma per ciò che c’è dentro il suo cuore.

Dalla prima modifica sono trascorsi 13 anni e Sandro deve ancora fare i conti con le difficoltà sociali. Il suo aspetto scoraggia le donne e anche i probabili datori di lavoro. L’uomo ha confessato di aver dovuto combattere anche contro le opinioni di amici e parenti che gli hanno sconsigliato di rimuovere le orecchie.

Tuttavia, come lui stesso ha sottolineato, a lui piace andare per la sua strada e continuerà a farlo. Così come lo fa anche: Kalaca Skull, l’uomo che vuole sembrare un teschio

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button