Curiosità

Respiro del Diavolo, il gelato più piccante e più pericoloso al mondo

Il Respiro del diavolo è un gelato che potrebbe provocare in chi lo mangia diverse reazioni avverse, che vanno dalla meno problematica irritazione al ben più grave rischio infarto. Si tratta di un gusto realizzato per la festa di San Valentino da Martin Bandoni, il proprietario dell’ Aldwych Cafe e Ice Cream Parlour a Glasgow. E si tratta di un’esperienza davvero, davvero unica.

Un’esplosione termonucelare in bocca, è così che l’assaggio è stato descritto da coloro che l’hanno provato. Ma badate bene, non si tratta di una sfida da nulla. Tanto è vero che i responsabili della gelateria, fanno firmare una dichiarazione di esclusione di responsabilità, che tutela il titolare.

Il Respiro del Diavolo: il gelato più pericoloso al mondo

Come avrete capito si tratta di un gelato piccante, davvero davvero piccante. E molto più forte, circa 500 volte di più, della salsa di tabasco. Si tratta del primo gelato preparato con peperoncini e arriva a raggiungere i 1.569.300 SHU della scala di Scoville.

Per poterlo ordinare, oltre a firmare la suddetta dichiarazione, bisogna essere maggiorenni. E possibilmente anche accompagnati da qualcun altro, un amico o un familiare. Dopo averlo mangiato si può andare anche incontro a dei rischi da non sottovalutare. Come per esempio il rischio infarto, di avere lezioni alla lingua e alla bocca.

Per farvi immaginare la piccantezza di questo gelato, vi diciamo che il personale che lavora nel locale, deve mettersi i guanti quando deve servirlo a qualche coraggioso cliente. Ma nello specifico, con cosa è fatto questo gelato? Nella lista degli ingredienti figura il Carolina Reaper, uno dei più piccanti. Che nella scala della piccantezza viene dopo il Dragon’s Breath e il Pepper x.

Martin Bandoni si è comunque rifiutato di svelare la precisa ricetta di questo gelato. Che al momento rimane un segreto custodito, non senza gelosia, dai gelatieri italiani. Pare infatti che il Respiro del Diavolo, sia nato nel 36 proprio qui nel nostro Paese. E che in passato era utilizzato come prova di coraggio.

E a proposito di cibi strani: Bassano del Grappa, arriva la pizza che costa 2 mila Euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button