Curiosità

Pugni sullo stomaco per 2500 Euro al mese: il lavoro dei sogni

Un uomo cinese ha inventato un lavoro decisamente strano: farsi prendere a pugni sullo stomaco. Un lavoro piuttosto redditizio da cui a fine mese ricava l’equivalente di 2500 euro.

Naturalmente la sua famiglia non è affatto d’accordo, ma il cinquantenne ormai è diventato un vero e proprio esperto del mestiere e non ha nessuna intenzione di smettere.

Il lavoro dei sogni? Farsi prendere a pugni sullo stomaco!

Il protagonista della nostra rubrica “Il lavoro dei sogni” si chiama Xie Shuiping è ha 50 anni. Vive in Cina e qualche anno fa è improvvisamente rimasto senza lavoro.

Che ha cercato per mesi prima di arrendersi. Nessuno infatti voleva assumerlo, così ha pensato di reinventarsi e di diventare un lavoratore dipendente solo da se stesso.

Nessuno avrebbe mai pensato che Xie avrebbe potuto guadagnare diversi soldini grazie alla sua passione per gli esercizi e la palestra. E se pensate che si sia messo a fare il personal trainer vi sbagliate di grosso!

L’uomo si guadagna da vivere facendosi semplicemente prendere a pugni nello stomaco. I suoi addominali sono praticamente di ferro e ben sviluppati. Quindi a suo dire non sente il minimo dolore,.

La prima volta che si è ritrovato a farsi prendere a pugni è stato durante un evento da lui stesso organizzato davanti ad un supermercato. I clienti dovevano semplicemente colpirlo e l’idea è stata talmente apprezzata che Xie ha deciso di farlo diventare un vero e proprio lavoro.

Da quel giorno l’uomo ha iniziato ad organizzare una serie di eventi in cui deve farsi colpire sulla pancia arrivando a guadagnare la bellezza di 2500 euro.

Tuttavia come vi abbiamo anticipato deve combattere con il disappunto della sua famiglia che non è per niente d’accordo sulle modalità con cui Xie si porta a casa la pagnotta.

E se 2500 dollari vi sembrano tanti cosa ne pensate di scalare i Monti Appalachi bevendo birra per guadagnare 20mila dollari?

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button