Attualità

Piero Angela sul Coronavirus: “Serve l’esercito in strada”

Con il numero di positivi in aumento sempre di più e il Presidente del Consiglio Conte che sta per firmare un nuovo Decreto, anche Piero Angela ha deciso di dire la sua sul Coronavirus. E prende una precisa e dura posizione contro i negazionisti del Covid che non fanno altro che fare mala informazione pericolosa per tutti.

Il famoso divulgatore scientifico ha rilasciato alcune dichiarazioni nei giorni scorsi, durante la presentazione alla stampa della nuova edizione di “Superquark +“. Vediamo insieme quali sono state le sue parole.

Piero Angela sul Coronavirus: i negazionisti sono vittime della mala informazione e non tutti sono recuperabili

L’amatissimo Piero Angela ha dichiarato di essere favorevole alla possibilità che gli uomini e le donne dell’Esercito Italiano vengano mandati sulle strade italiane per assicurare il rispetto delle norme anti contagio.  Perché il Covid-19 è un virus mortale che non deve essere portato in giro.

Bisogna proteggersi da questa cosa, penso non ci sia abbastanza pressione sul pubblico perché vengano rispettate le regole in attesa. Quando c’è un virus che arriva da chissà dove e contro cui non abbiamo le difese è un problema.

E siccome non si può certamente mandare in galera coloro che non rispettano le regole è fondamentale fare in modo che ci siano più controlli. Una posizione chiara con cui prende le distanze da quella dei negazionisti del Covid che secondo lui sono sempre meno.

Piero Angela ha inoltre deciso di fare anche un appello. In cui invita alla massima prudenza soprattutto nelle scuole. E in cui consiglia ai giovani che si sentono invulnerabili di stare più attenti.

Ai ragazzi dico sempre: non è solo un problema vostro, se lo portate ai genitori, salta l’economia del Paese. È questo il pericolo del Covid, oltre naturalmente all’aspetto umano.

E a proposito del rispetto delle norme anti contagio: Al centro commerciale senza mascherina e scoppia una rissa (video)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button