Curiosità

I pessimisti muoiono due anni prima: parola di scienza

I pessimisti muoiono prima, lo afferma uno studio australiano che ha esaminato dei questionari datati 1993, 1994 e 1995 svolti da persone con un’età pari o superiore ai 50 anni.

L’ottimismo è il profumo della vita. Recitava proprio così un famoso spot televisivo. E a quanto pare non essere pessimisti allunga anche la vita di circa due anni. Scopriamo insieme cosa hanno scoperto i ricercatori australiani.

I pessimisti muoiono prima: i risultati di uno studio australiano

La recente ricerca è stata pubblicata su Nature e portata a termine dal team del QIMR Berghofer Medical Research Institute di Brisbane, in Australia. Come dicevamo, i ricercatori hanno analizzato dei questionari effettuati da circa 3mila partecipanti.

Il questionario era stato effettuato durante una ricerca più grande che aveva preso in esame grazie a dei follow-up la salute degli australiani. I partecipanti avevano ricevuto un punteggio su una scala di ottimismo/pessimismo.

Che si basava sulla loro valutazioni di frasi come: “se qualcosa deve andare male, lo farà”, oppure “sono ottimista circa il mio futuro”. Nella ricerca è stato distinto il pessimismo da scarsa autostima, depressione o disperazione.

Secondo i ricercatori i pessimisti hanno maggiori probabilità di morire circa due anni prima degli ottimisti a causa di malattie cardiovascolari o di altro ma non di cancro. Anche se le cause di questo effetto non sono state scoperte i ricercatori pensano che accada perché il pessimista non si prende cura di sé o della sua salute.

Tuttavia il risultato che ha destato più scalpore è stato quello che riguarda la vita degli ottimisti, che non vivono né più, né meno degli altri. Semplicemente non ci sono differenze nei punteggi di ottimismo e pessimismo tra donne e uomini.

Gli stati d’animo aumentavano con l’età. Ciò vuol dire che da anziani si diventa o più pessimisti o più ottimisti. E questo senza mezze misure. Un altro studio per voi: Le persone sposate sono più infelici dei single e divorziati: parola di scienza

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button