Benessere

Pandemic fatigue, la stanchezza dovuta alle restrizioni da Covid-19

Si chiama pandemic fatigue ed è il fenomeno della stanchezza da restrizioni da Covid – 19. Nuovo lockdown, seconda quarantena, anzi no coprifuoco, mascherina, restrizioni. Insomma, il Coronavirus sa come farsi sentire. Non solo perché in questi mesi ha ucciso migliaia di persone, ma anche perché ha letteralmente cambiato le nostre vite.

Ha fatto anche nascere quella che l’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha chiamato pandemic fatigue. Si tratta di una risposta naturale ad una situazione stressante che dura da tanto tempo e della quale non riusciamo a vedere la fine. Una sorta di stanchezza da Covid-19. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

Pandemic fatigue, il fenomeno della stanchezza dovuta alle restrizioni da Covid-19

Secondo alcuni sondaggi dell’Economist e YouGov, circa il 60 % degli intervistati ha sperimentato la pandemic fatigue. Come detto si tratta di un fenomeno di stanchezza globale che proviamo di fronte ad una situazione che dura ormai da molto tempo, una situazione stressante ovviamente, della quale non riusciamo a vedere la fine. Esattamente come la Pandemia da Coronavirus che stiamo affrontando.

Ci sentiamo stanchi, affaticati e il nostro organismo risponde in maniera naturale a questa situazione decisamente stressante. Perché il Coronavirus non ha solamente ucciso migliaia e migliaia di persone, ma è anche entrato a gamba tesa nelle nostre vite, con un impatto senza precedenti.

Ma quali sono le conseguenze di questo fenomeno? Secondo l’Oms, il pericolo più grande è quello che questa stanchezza ci porti ad abbassare la guardia. Molte persone infatti potrebbero erroneamente convincersi che tutte queste restrizioni siano un prezzo troppo alto da pagare rispetto al rischio dovuto al Coronavirus.

L’Oms consiglia quindi ai Governi di usare maggiore chiarezza con le regole da rispettare, di non diffondere panico e di non lasciare che i rumors prendano il sopravvento. Giorni prima dell’uscita di un Dpcm si comincia a parlare di lockdown, coprifuoco, limiti e tutto questo non può che stancarci.

Ecco invece la Sindrome della Capanna, ovvero la condizione di chi non vuole uscire dalla quarantena.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button