Attualità

Nuova ordinanza Coronavirus: tutte le restrizioni

Il Ministero della Salute ha appena varato una nuova ordinanza sul Coronavirus. La notizia era nell’aria, dal momento che stando a quanto dicono i giornali locali e non, le grandi città del nostro paese sono ancora troppo affollate. Ci sono ancora troppe persone che non rispettano il decreto e che prendono la possibilità di fare passeggiate come un pretesto per stare insieme ad amici e familiari.

Il Ministro Speranza ha quindi varato una nuova ordinanza per l’emergenza Coronavirus, disponibile presso il sito del Ministero della Salute. Inutile dire che le restrizioni si sono fatte ancora più severe, con la speranza che tutti i cittadini comprendano a pieno l’emergenza e l’importanza dell’impegno di tutti. Ma vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

Nuova ordinanza Coronavirus: chiusi parche e aree verdi, nuove regole anche per l’attività sportiva

Vi avevamo già parlato delle regole del Coronavirus tra autocertificazioni, sport e passeggiate. Regole che, con la nuova ordinanza, si fanno ancora più serrate. La prima misura varata nell’ordinanza prevede la chiusura di parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici.

Tutti i luoghi in cui in questi giorni si sono formati i famosi assembramenti che tanto sono da evitare. Ma arriviamo alla questione che tanto sta facendo discutere in questi giorni. Possiamo fare attività fisica all’aperto? E’ permesso andare a correre fuori?

Resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona

E’ così’ che il Ministro della Salute Roberto Speranza risponde alla domanda riguardante l’attività fisica all’aperto. Una misura che comunque lascia non pochi dubbi e che non sembra essere molto chiara. Come si quantifica nei pressi della propria abitazione?

Anche in questo caso, dunque, il governo sembra affidarsi al buon senso dei cittadini, chiedendo loro di dimostrare di essere responsabili anche senza divieti precisi e rigidi. In ogni caso questa nuova ordinanza contro il Coronavirus avrà valore fino al 25 di Marzo.

E’ infatti questa la data in cui è prevista la riapertura di bar e attività varie, anche se sembra ormai scontato che Conte stia pensando alla proroga di tale data. Resta quindi da capire come si svilupperà la questione. In attesa di ulteriori notizie e novità, rinnoviamo a tutti l’invito a restare a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button