Attualità

Meteo, autunno in ritardo: caldo ancora protagonista, ma il freddo arriverà

Le ultime novità sulle previsioni meteo e su questo autunno che tarda ad arrivare. Scoprite i dettagli forniteci dai meteorologi.

Siamo quasi alla fine di ottobre e nel cuore di quello che dovrebbe essere l’autunno, che sembra che quest’anno abbia deciso di non presentarsi.

Meteo autunno: le ultime novità

Sulla maggior parte della nostra Penisola il caldo non vuole mollare la sua assurda presa e non lascia spazio all’autunno che poco fa valere le sue pretese.

Il famoso sito Meteo.it ha recentemente effettuato alcune analisi all’interno del sistema di calcolo dei centri di elaborazione dati ed è finalmente in grado di dirci quando arriverà un clima più freddo come è giusto che sia.

Pare quindi che gli amanti del freddo dovranno avere ancora un po’ di pazienza. Nel corso di quel che resta di questa settimana non sono previsti infatti cambiamenti significativi.

Una volta esclusi qualche poco significativi cambiamenti climatici sparsi per l’Italia, le alte e insolite temperature superiori alla media stagionale sono destinate a farci ancora compagnia.

Per l’arrivo del tanto agognato autunno bisognerà quindi aspettare la fine di ottobre, giorno più giorno meno. Quando le alte pressioni saranno messe a dura prova dall’arrivo (Alleluja) di venti estremamente freddi provenienti dal Polo Nord.

Con l’arrivo di Novembre è previsto quindi un maltempo generalizzato, insieme ad un bruschissimo calo delle temperature.

Un cambiamento drastico del clima a cui siamo abituati da diverse settimane ormai, che potrà addirittura portare a temperature più basse del normale.

Ma poiché stiamo parlando di un periodo ancora abbastanza normale, i meteorologi ci hanno tenuto a precisare di rimanere con i piedi per terra e di non fare troppo affidamento su questa previsione.

Tuttavia le previsioni sono decisamente affidabili. Poiché sono state fatte attraverso carte e statistiche attendibili, che portano gli esperti ad essere abbastanza sicuri dei questo sperato cambio di rotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button