Attualità

Le regole del primo Decreto di Draghi, tra spostamenti e visite a parenti e amici

È in arrivo il primo Decreto di Draghi e si preannuncia più ricco di misure restrittive rispetto a quello in scadenza il 5 marzo. Al momento è stata prorogata la decisione di non riaprire i confini regionali almeno fino al 27 marzo. L’obiettivo è di rallentare la corsa del virus e delle varianti che così tanto spaventano.

Al momento dovrebbe essere quasi certo che saranno vietate anche le visite a parenti e ad amici nelle zone in cui è scattata la zona rossa. Ma vediamo con più precisione cosa ci aspetta.

Il primo Decreto di Draghi: niente spostamenti tra regioni e visite ad amici e parenti in zona rossa

Il Corriere della Sera ha riportato la notizia della decisione di vietare gli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo. Naturalmente rimangono consentiti i viaggi per necessità urgenti, motivi di salute o di lavoro. A tal proposito è necessario sempre avere dietro l’autocertificazione che dimostra la necessità dello spostamento.

Tuttavia è importante sapere che la veridicità delle dichiarazioni sarà poi controllata da chi di dovere. E che le falsità dichiarate costituiscono reato.

Niente visite a parenti o amici se si risiede in zona rossa. E questa è la principale novità del decreto approvato ieri dal consiglio dei ministri. Potranno invece recarsi a casa di amici o parenti coloro che vivono in fascia arancione e gialla. Ma solo una volta al giorno e in massimo di due persone più i figli minori di 14 anni. La fascia oraria rimane quella: dalle 5 alle 22. In fascia gialla ci si può spostare anche dal Comune, mentre in quella arancione tale spostamento non è consentito.

Per quanto riguarda i piccoli Comuni (meno di 5000 abitanti), le visite ad amici e parenti sono consentite anche in fascia arancione. Purché ci si sposti dalle 5 alle 22 e purché non si vada oltre i 30 km. Ecco invece quali sono le regole per i viaggi in auto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button