Le persone pigre potrebbero salvare il mondo: parola di ONU

Le persone pigre potrebbero salvare il mondo. Addirittura direte voi. Ebbene sì e mica lo diciamo noi eh, lo afferma l’ONU.

E lo fa con la speranza che nei prossimi anni possiamo tutti impegnarci a salvaguardare il nostro pianeta. Greta ha già dato una bella spinta, adesso tocca anche a quelli che fanno fatica ad alzarsi dal divano per andare in bagno.

Le persone pigre potrebbero salvare il mondo

Siamo stupiti quanto voi, ma la rivelazione arriva niente di meno che dall’organismo delle Nazioni Unite, cosa ne dite, è affidabile? I dubbi sull’affermazione sono tanti, ma vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Innanzitutto iniziamo dicendo che pare che l’ONU abbia stilato una lista sui metodi con cui una persona pigra può tentare di salvare il mondo.

Il primo è sicuramente quello di usare meno elettrodomestici possibili, spegnere le luci quando non servono, pagare le bollette online, ma anche diffondere in rete idee e iniziative green.

Ma non solo, perché noi abbiamo parlato di ecosostenibilità, ma secondo l’ONU è possibile salvare il mondo, anche diventando persone migliori.

Quindi consigliano di segnalare i bulli online, di tenersi informati con le notizie quotidiane e di quello che succede nel mondo, grazie anche all’utilizzo dei social media.

Insomma tutte quelle belle e buone abitudini che potrebbero far piangere di gioia anche il vostro portafogli: via quindi alle lavatrici o lavastoviglie belle cariche. Ma anche chiudere il rubinetto dell’acqua quando vi fate la doccia o vi lavate i denti.

Accendere il riscaldamento o il condizionatore solo se è strettamente necessario. Insomma abitudini che non solo contribuiscono a tutelare il nostro pianeta ma che ci fanno risparmiare qualche soldino. Che male non è!

Insomma ragazzi, a quanto pare anche noi pigri possiamo dare davvero, il nostro contributo, cosa ne dite di iniziare già da adesso?

Ah, a quanto pare Le pulizie allungano la vita: parola di scienza!

} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *