Curiosità

Le nuove emoji del 2021, arrivano ben 217 nuove “faccine”

Arrivano in anteprima le nuove emoji del 2021 e saranno ben 217. Una bella notizia per tutti gli amanti delle tecnologia e diciamoci la verità, le emoji piacciono a tutti. L’avvento dell’era digitale, del mondo di Internet, dei Social Network, di Whatsapp e di chi più ne ha più ne metta ha sicuramente rivoluzionato le nostre vite.

Ha rivoluzionato le nostre vite e anche il nostro modo di comunicare. Le emoji (o emoticon) ormai hanno quasi preso il posto delle parole e hanno facilitato la comunicazione a distanza, perché in grado di esprimere le nostre emozioni, di dare un “tono” alle parole che scriviamo.

Tanto per fare un esempio e spiegare meglio questo concetto, pensiamo alla classica emoji che ride. Quante volte la inviamo dopo un messaggio per far capire al destinatario che stiamo scherzando? Vediamo quindi insieme quali sono le nuove emoji che saranno disponibili a partire dal 2021.

Arrivano in anteprima le nuove emoji del 2021: saranno ben 217

Saranno 217 le nuove emoji a disposizione dal 2021. A confermarlo è l’Unicode Consortium, che si occupa proprio della codificazione e unificazione del linguaggio usato per la telescrittura. Le 217 nuove emoji dovevano arrivare nel 2020, ma l’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus ha messo un freno anche alle nuove “faccine”.

Arriveranno quindi nel 2021 e riguarderanno soprattutto le varianti di tipo cromatico, per rispettare le varie tonalità della palle e nel rispetto dei vari gender. Proprio per questo arriveranno l’uomo barbuto e anche la donna barbuta.

Anche se le nuove emoji saranno 2017, le “faccine” vere e proprie nuove saranno 5. Ci sarà la faccina sospirante, la faccina con gli occhi a spirale e quella tra le nuvole.Ci sarà anche come detto la donna barbuta, il cuore in fiamme e anche il cuore bendato.

Insomma, le novità saranno davvero molte e quindi non ci resta che aspettare il 2021. Ma a proposito di emoticon. Ecco il vero significato delle emoji e quelle che abbiamo sempre male interpretato.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button