Curiosità

Le donne ricordano tutto: parola di scienza

Le donne ricordano tutto, ma, sinceramente, qualcuno aveva dei dubbi? Ogniqualvolta noi signorine ci scontriamo con un uomo, abbiamo un’arma infallibile: una memoria da elefante.

E questo pare ormai essere assodato, lo conferma uno studio, che si è anche preso la briga di spiegarci come funziona il cervello delle donne.

Le donne ricordano tutto: finalmente la scienza ci dà ragione

L’università medica svedese Karolinska Institutet ha deciso di riprendere in mano la bellezza di circa 600 studi effettuati tra il 1973 e il 2013.

I ricercatori avevano in quegli anni analizzato circa 1,2 milioni di persone, stabilendo che fra uomini e donne, sono quest’ultime che hanno decisamente più memoria.

Però ammettiamolo, c’era bisogno di uno studio per saperlo? A quante di voi sarà capitata l’occasione di rinfacciare al vostro uomo un bel “Te l’avevo detto”?

Oppure quante volte siete uscite vittoriose da un litigio con un uomo dopo aver sferrato un importante dettaglio che solo voi ricordavate?

Adesso avete la conferma: il cervello delle donne ricorda tutto, ma proprio tutto. Il cervello femminile è particolarmente dotato quando si tratta di ricordare date e parole esatte.

Ma anche luoghi, conversazioni e altri dettagli super precisi. Una prerogativa tutta nostra e che ci rende imbattibili in qualsiasi discussione litigata con un uomo.

Si tratta di memoria episodica, determinata da oggetti del passato, emozioni e dettagli impercettibili, in poche parole non ci sfugge nulla!

Quindi attenzione miei cari maschietti, perché alla prima occasione vi rinfacceremo una certa frase che magari vi siete lasciati sfuggire una quindicina di anni fa.

Uomo avvisato mezzo salvato! La scienza ci propina ogni tanto qualche studio relativamente interessante. Se vi siete fatti sfuggire questo rimediate subito: Chi beve caffè amaro ha più probabilità di essere uno psicopatico.

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensato della memoria da elefante che ci caratterizza così tanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button