Curiosità

La voce delle donne danneggia il cervello maschile

Probabilmente si tratta dello studio scientifico del secolo. Stiamo parlando di quello che ha scoperto che la voce delle donne danneggia il cervello. Dite la verità cari maschietti, è la notizia che tutti stavate aspettando?

Vi sarà sicuramente capitato di smettere di ascoltare improvvisamente la vostra donna che come una mitraglietta continua a parlare vero? Ebbene, a quanto pare la scienza vi dà ragione.

La voce delle donne danneggia il cervello maschile

Lo studio è stato effettuato da una famosa università inglese, che ha finalmente spiegato ciò che la voce femminile provoca in un cervello maschile.

Se fate quindi parte di quella schiera di uomini che poco sopporta la voce della propria compagna allora questo articolo è per voi.

Michael Hunter, dottore e ricercatore al ‘Dipartimento di Psichiatria e Medicina Genomica‘ all’Università di Sheffield (South Yorkshire, Regno Unito), ha dichiarato che la voce delle donne è molto fastidiosa per gli uomini.

La causa di tutto ciò è da ricercare nella forma differente che hanno le corde vocali femminili da quelle maschili. Questa differenza porta i due generi ha parlare ovviamente con differenti suoni, che a quanto pare hanno anche diverse conseguenze sugli ascoltatori.

Ad esempio le donne, producono suoni complessi che stimolano e danneggiano la parte posteriore del cervello maschile.

Ecco perché agli uomini non piace ascoltare le donne. Badate bene, non si tratta di sciocchezze, ma di uno studio vero e supportato dall’analisi dei cervelli sottoposti a risonanze magnetiche nucleari.

Ma non è tutto, perché la ricerca ha anche messo in evidenza il fatto che solitamente le donne impiegano molto più tempo per elaborare un concetto, rispetto agli uomini che sono più sintetici e concisi.

Di studi scientifici alternativi e simpatici ne è pieno il mondo, eccone un altro che ha scatenato diverse polemiche: Le pulizie allungano la vita: parola di scienza!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button