Attualità

L’Italia si unisce alla Nasa per annientare un asteroide pericoloso

L’Italia e la Nasa parteciperanno insieme a un progetto che riguarda un asteroide potenzialmente pericoloso per il nostro Pianeta. L’obiettivo ambizioso è quello di deviare la traiettoria del corpo celeste. Ma scopriamo nel dettaglio qualcosa di più su questo grandioso programma.

Innanzitutto il nome: missione Hera. A cui oltre l’Italia hanno preso parte altri Paesi come Belgio, Portogallo, Lussemburgo, Spagna, Romania e Repubblica Ceca. L’idea della missione ha preso vita grazie al matematico Andrea Milani scomparso nel 2018.

Italia e Nasa insieme contro un asteroide

Il contratto è milionario, ben 129,5 milioni di euro e l’obiettivo davvero ambizioso. Franco Ongaro, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), ha affermato che l’accordo è molto significativo, in quanto si tratta della realizzazione di un’idea di Andrea Milani nata molti anni fa.

Ed è proprio su questa idea che la Nasa ha deciso di organizzare la missione chiedendo all’Esa di partecipare. Secondo Ongaro si tratta di un progetto importante che nasce dall’aumento della capacità di scoprire e vedere nuovi asteroidi. E anche dal desiderio di scoprire se si possono deviare le loro traiettorie.

Nella missione Hera l’Italia un ruolo in primo piano, ovvero quello di elaborare i dati e di analizzare le misure relative all’impatto. E il nostro Paese in questo caso è davvero quello giusto e più idoneo e questo grazie ai suoi centri di ricerca e alla sua industria.

Inoltre il progetto Hera contribuisce alla missione americana Aida (Asteroid Impact & Deflection Assessment), il cui lancio dovrebbe essere previsto nel 2021. Come dicevamo la Nasa dovrà deviare la traiettoria, mentre Heran raccoglierà tutti i dati.

Non c’è dubbio che in campo astronomico e tecnologico, i nostri scienziati stiano davvero facendo tantissimi e fondamentali passi avanti che potrebbero rivelarsi importantissimi per il futuro degli essere umani. E a proposito di corpi celesti e della loro pericolosità: Un Asteroide passerà molto vicino alla terra a Settembre

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button