Curiosità

Il malumore è sintomo di intelligenza: parola di scienza

Il malumore è sintomo di intelligenza. E niente, bum, la notizia destinata a cambiare tutto. Perché finalmente noi brontoloni non verremo più visti così male.

A quanto pare essere musoni e sempre di cattivo umore ha i suoi effetti positivi: ovvero possedere un’intelligenza superiore alla media. Mica male, non è vero?

Il malumore è sintomo di intelligenza: lo rivela un nuovo studio scientifico

Come sempre ad affermare la novità è uno studio scientifico recentemente pubblicato su diverse e autorevoli riviste. Com’era prevedibile la scoperta ha suscitato non solo polemiche ma anche quale festeggiamento improvviso.

Finalmente coloro che fanno sempre fatica a tirare fuori un sorriso, non saranno più trattati con antipatia. Ma cosa hanno scoperto esattamente i ricercatori? Mettetevi pure comodi, miei cari, ve lo rivelo subito.

Innanzitutto partiamo dicendo che lo studio in questione è stato effettuato dall’ Università del New South Wales a Sydney, da un team di ricercatori guidati dal professor Joseph Forgas.

E’ proprio lui, che successivamente alla pubblicazione dello studio ha spiegato come sono arrivati all’inaspettato risultato.

Secondo lui, l’umore nero è in grado di migliorare le prestazioni del nostro cervello, aumentando la concentrazione a discapito della rilassatezza.

Ma non solo, perché sempre secondo le parole del professore, il malumore sembra essere in grado di aumentare anche la memoria, permettendo al nostro cervello di memorizzare più nozioni e più dettagli.

Va da sé che i sentimenti positivi sono comunque un fattore molto importante da non sottovalutare. Un esempio? La felicità aumenta la creatività e la fantasia.

Tornando al malumore, ogni volta che qualcuno si lamenterà del fatto che siete sempre di umore nero, rispondetegli che secondo la scienza voi brontoloni, siete in grado di risolvere i problemi molto più facilmente degli altri.

Non trovate anche voi che questo studio sia molto interessante? Beh, non è l’unico: Arrabbiarsi fa ingrassare: ecco che cosa dice la scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button