Attualità

“Usa i gesti come gli italiani”: il cartello scatena la polemica

Usa i gesti come gli italiani“. Si tratta dello stralcio di una frase apparsa in un cartellone che ha infiammato il web. La scritta è tutta in inglese “Wearing a mask may hide your expression. Be italian. Use gesture” ( Indossare una maschera può nascondere le tue espressioni. Sii italiano. Usa i gesti), ed è stata pubblicata sulla pagina Facebook Londra Italiana.

Proprio per questo motivo, almeno all’inizio, qualcuno ha pensato che i colpevoli potessero essere gli inglesi. Invece, l’equivoco è servito.

“usa i gesti come gli italiani”: la polemica è servita

Che noi italiani siamo famosi per gesticolare tantissimo è cosa risaputa. All’estero infatti esiste proprio questo stereotipo che ci riguarda. E come per tutti gli stereotipi (Pizza, mafia e mandolino), qualcuno si offende e qualcun altro no.

E in questo specifico caso, sul web, sono state tantissime le persone che si sono lamentate. Senza sapere che il famigerato cartellone non era affatto inglese ma italianissimo. Dopo esser finito sulla suddetta pagina Facebook, il post ha ricevuto tante critiche e lamentele.

Ad un certo punto è però intervenuto l’autore del cartellone che ne ha rivendicato la paternità. Si tratta dell’Autodromo di Monza. Che ha dichiarato che l’umor inglese non ha niente a che fare con il loro post. E che quel cartello specifico viene utilizzato nel Media Centre per ricordare a tutti, in maniera simpatica, il rispetto delle norme anti Covid-19.

In ogni caso, prima di accusare gli inglesi, sarebbe bastato aguzzare un po’ la vista. Perché alla base del cartellone è disegnata la forma del circuito di Formula 1 di Monza. O almeno così dicono! In ogni caso, anche voi fate parte di quella grossa fetta di popolazione che adora ribadire i concetti gesticolando come se non ci fosse un domani?

Un’altra polemica è servita: Il Comune di Ferrara contro la violenza sulle donne: la gaffe crea polemica

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button