Attualità

Germania,7 infermieri rifiutano il vaccino anti Covid: licenziati

In Germania alcuni infermieri rifiutano di farsi il vaccino e vengono licenziati. È successo a Dessau, una città nel land della Sassonia-Anhalt.

Sono sette in tutto gli infermieri licenziati che lavoravano in una clinica tedesca. La storia è nota grazie a un’emittente radiofonica locale, che ha deciso di intervistare i dipendenti licenziati. Che hanno raccontato la loro versione dei fatti.

Gli infermieri rifiutano il vaccino e vengono licenziati: è accaduto in Germania

Ai microfoni della MDR, un’emittente radiofonica locale, gli operatori sanitari hanno raccontato la loro versione.

“Ci è hanno dato un ultimatum di tre giorni ed erano le 12:00. Poco dopo le 12:00, abbiamo ricevuto l’avviso di licenziamento. Non rifiuto il vaccino, volevo solo un po’ di tempo per riflettere”.

Un altro ha invece dichiarato di aver solamente chiesto di potersi vaccinare più avanti. Una richiesta che ha comunque portato al licenziamento. Inspiegabile il comportamento dei colleghi per Rene Willmer, alla direzione del servizio infermieristico che non si spiega il comportamento dei colleghi no-vax.

Lui e gli altri 24 colleghi si sono vaccinati nei giorni scorsi. Dal 1° marzo infatti, la clinica non ha nessuna intenzione di avere dei dipendenti non vaccinati. Anche perché gli operatori sanitari hanno il compito di prendersi cura dei pazienti più deboli e bisognosi.

A tal proposito, Rene Willmer ha dichiarato che tutte le persone che lavorano nell’assistenza infermieristica dovrebbero avere il buon senso di capire l’importanza del vaccino. Fra i 7 dipendenti licenziati ce ne sono alcuni pronti ad affidarsi a un avvocato. Che intraprenderà un’azione legale contro la clinica

Johannes A. Menke, un avvocato specializzato in diritto del lavoro di Halle, ha affermato:

“Secondo me, i datori di lavoro non possono richiederlo. Si usa una leggera pressione per dire: ‘Vogliamo evitare licenziamenti personali, quindi lasciati andare e vaccinati’. Ma in tribunale una simile interruzione del rapporto di lavoro starebbe su piedi estremamente traballanti”.

Secondo il professionista quindi non ci sono gli estremi per non assumere personale non vaccinato. E a proposito di vaccini e bufale: https://www.filosofiaspicciola.it/spopola-il-diagramma-del-chip-5g-impiantato-con-i-vaccini-e-lo-schema-del-pedale-di-una-chitarra-17-01-2021/

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button