Storie

Fragolina: il cane abbandonato 4 volte che ha perso la vita per il troppo dolore

Asti è la città teatro di questa triste vicenda che vede protagonista Fragolina, il cane che è morto di dolore a causa dei ripetuti abbandoni, ben 4.

Una storia destinata a far riflettere, quella di cui parleremo in questo articolo.

Fragolina, il cane che si è lasciato morire

La protagonista è Fragolina, una cagnolina dal destino beffardo e crudele, che ha subito l’abbandono da parte del suo padrone non una ma ben 4 volte.

E che per il troppo dolore si è lasciata morire.

La denuncia arriva dall’associazione L.I.D.A. Ciriè Valli di Lanzo, che si occupa di tutelare gli animali domestici; e porta alla luce la triste vicenda di Fragolina.

Fragolina è un cane che si è spento lentamente a causa del dolore di essere stato abbandonato per ben 4 volte da coloro che avevano promesso di prendersene cura.

Siamo ad Asti e Laura Masutti, responsabile dell’associazione racconta con poche e addolorate parole la vicenda che ha già scosso tanti animi.

Come associazione sono venuti a conoscenza dell’esistenza di Fragolina poiché tenevano d’occhio per sospetto maltrattamento, una persona che aveva adottato un cane.

La persona monitorata, aveva relegato il cane in questione sul retro della casa, in compagnia di un’altra cagnolina, Fragolina, appunto.

Laura Musetti ha continuato il suo racconto dicendo che dopo poco la cagnolina era sparita, quindi a seguito di alcune ricerche erano venuti a sapere che era stata affidata ad un’altra famiglia.

Con sgomento si sono accorti che in realtà le famiglie che si erano prese cura di lei erano 4 e che anche l’ultima aveva intenzione di sbarazzarsene.

Il triste epilogo

Contattata telefonicamente dall’associazione, l’adottante si era dichiarata disponibile a tenere Fragolina per qualche altro mese, visto che l’associazione al momento era impossibilitata a prendersene cura.

Purtroppo qualche giorno fa la triste notizia: Fragolina è morta, da sola, all’interno di un triste box. Secondo Laura Masutti le cause del decesso sono ignote, anche se lei è convinta che il dolore causato dai continui abbandoni abbia fatto la differenza.

Siamo nel 2019 e ancora oggi le persone prendono un cane senza sapere realmente quanta responsabilità e cura serva per garantirgli una vita felice.

Alle prime difficoltà, sono molti quelli che se ne liberano come se fossero oggetti vecchi e senza valore, senza pensare al dolore che provocano nei loro cuori.

Questa cultura dovrebbe cambiare e dovrebbero anche inasprirsi le pene per coloro che abbandonano il proprio animale domestico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button