Attualità

Firenze, i ristoratori protestano e tengono aperto: 50 persone a cena

A Firenze i ristoratori protestano e anche in altre città d’Italia qualcuno segue il loro esempio. Nel complesso sono oltre 11 mila in tutto il Paese e hanno deciso di violare le restrizioni che li obbligano a lavorare poco.

Non sono esasperati e stufi solamente a causa delle restrizioni, ma anche e soprattutto per le poche differenze che ci sono tra le varie zone colorate. Che siano in gialla o arancione sono comunque obbligati a chiudere alle ore 18.

#ioapro1501: a Firenze i ristoratori protestano

Si chiama Mohamed El Hawi detto il Tito, ha origini egiziane e a Firenze è titolare di tre pizzerie. Da quando è iniziata la pandemia, ha deciso di non abbassare le saracinesche dei suoi locali. Ha affermato di aver ricevuto 7 multe, per un totale di quasi 3mila euro, ma di “aver salvato la sua famiglia e quelle dei dipendenti dalla fame”.

“Come potete vedere aumentano anche con i ristoranti chiusi, e i nostri locali sono tutti sanificati e in sicurezza”.

Rispetto alla prima ondata nell’ultimo periodo sono aumentati i clienti disposti ad andare a mangiare nei suoi locali, anche in orario di chiusura. Addirittura, qualcuno è disposto a pagargli le multe. Il Tito non è comunque stato l’unico ristoratore che ha protestato.

Anche nel resto d’Italia si sono verificate delle proteste, tutte nate sui canali Telegram. A Venezia, a Milano, a Rimini, a Ravenna, a Forlì, a Bari  e anche a Pesaro alcuni ristoranti hanno accolto i propri clienti dopo l’orario di chiusura. La maggioranza dei locali d’Italia ha invece deciso di chiudere alle 18 e di rispettare le disposizioni di legge.

Il nuovo Dpcm è entrato in vigore e resterà valido fino al 5 marzo. Vediamo quindi quali sono le Regioni che andranno in zona arancione e rossa a causa del cambiamento dei criteri: Covid, 3 Regioni in zona rossa e 9 in zona arancione

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button