Curiosità

Extra per ogni domanda stupida: l’idea di un ristorante

Extra per ogni domanda stupida, è quanto si vedono addebitare i clienti di un noto ristorante statunitense, ogni volta che pongono una richiesta poco intelligente ai camerieri.

Lo scontrino in questione, in cui l’extra era di 38 centesimi, ha fatto il giro del web, conferendo al ristorante, la fama mondiale, dopo essere stato postato da Reddit.

Extra per ogni domanda stupida: l’insolita politica di un ristorante

Il ristorante si chiama Tom’s Diner e nella zona on cui è situato, il quartiere East Colfax a Denver, in Colorado, è molto famoso. La sua controversa politica non è affatto nuova, anzi, viene applicata fin dal 1999, l’anno della sua apertura.

Ma era conosciuta solo dalle persone del posto, per cui non è mai stata un problema. Questo, naturalmente, prima della fama mondiale, con cui il ristorante è stato consacrato dal suddetto scontrino.

In cui si può leggere la lista dei pasti consumati (varie porzioni di pollo e purè di patate) e poi un extra equivalente ad una domanda stupida posta ai camerieri. Ebbene, prima che il pensiero possa affacciarsi alla vostra mente, vi anticipiamo già che sì, lo scontrino è assolutamente reale.

E che il “servizio” è opportunamente elencato nel menù del ristorante.  I titolari del locane, hanno affermato che sono moltissimi i clienti che nel corso degli anni si sono presentati per mangiare. Ma anche per fare le domande più stupide, con il solo scopo di pagare l’extra.

Secondo Hunter Landry, uno dei titolari, l’extra per le domande stupide è solo un modo per divertirsi e non è mai stato utilizzato per truffare i clienti.

Infatti, nessun cliente si è mai lamentato, anzi, la maggior parte di essi, ha sempre trovato la cosa divertente ed ironica.

E voi cosa ne pensate di questa iniziativa così simpatica? Noi immaginiamo che i camerieri dei ristoranti, ogni giorno subiscono le domande più assurde e stupide in assoluto. Fatecene sapere qualcuna nei commenti, saremo ben felici di leggerle.

Però di mangiare questa pietanza non se ne parla proprio eh: Pizza con mais e popcorn di pollo fritto: l’idea che fa discutere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button