Storie

Eldina, la ragazza che ha deciso di farse crescere baffi e monociglio

Eldina è un nome che probabilmente non vi dirà nulla, ma appartiene a una ragazza che ha deciso di farsi crescere baffi e monociglio. Viene dalla Danimarca e sta già facendo parlare di sé da qualche giorno. La sua decisione la riempie di orgoglio ed è nata dalla necessità di non somigliare a tutti gli altri.

In una società che detta canoni di bellezza, lei ha deciso di voler differenziarsi da tutte le persone che la circondano. E in questa sua missione personale si è concentrata particolarmente su baffi e monociglio.

La storia di Eldina, la ragazza che non si depila più i baffi e il monociglio

Diciamo la verità, quanto spendiamo noi donne dall’estetista per la cura del nostro corpo? Non sempre è possibile ricorrere al fai da te. E questo è uno dei motivi che ha spinto Eldina a farsi crescere i baffi e il monociglio. Era il marzo del 2020 quando questa ragazza danese ha deciso di dire addio a pinzette e ceretta.

Una data per lei indimenticabile e che l’ha portata a una decisione di cui non si è affatto pentita. Nonostante il body shaming a cui viene continuamente sottoposta. Secondo quanto da lei stessa ha dichiarato, ogni giorno deve fare i conti con offese e prese in giro.

Sono tante le persone che quotidianamente le consigliano di depilarsi. Ma Eldina ha affermato di sentirsi molto più femminile adesso rispetto a quando ricorreva all’estetista. Inoltre avere baffi e monociglio è un ottimo modo per troncare sul nascere relazioni sbagliate.

Già al primo appuntamento riesce a comprendere se una storia è destinata a durare. Come? Le basta guardare la reazione del probabile partner alla vista dei suoi baffi e delle sue sopracciglia non depilate. L’obiettivo di Eldina è di dare la priorità a ciò di cui ha veramente bisogno. La giovane consiglia tutti di essere e vivere al naturale. Ma solo se ci si sente a proprio agio.

E a proposito: Cina, coppia sfida le regole e paga 130mila € di multa pur di avere 7 figli

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button