Attualità

Decreto Cura Italia, arriva la firma di Mattarella: cosa prevede

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ufficialmente firmato il Decreto Cura Italia. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto sancisce le misure sanitarie e soprattutto economiche per far fronte all’emergenza Coronavirus che ormai da giorni attanaglia il nostro paese e il mondo intero.

Nel testo, infatti, si possono si possono leggere i molti “rinvii” tra termini di pagamento, adempimenti fiscali e sospensione dei processi. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

I punti salienti del Decreto Cura Italia firmato da Mattarella 

Tra i tanti punti del Decreto, spunta subito all’occhio il rinvio del referendum sul taglio dei parlamentari che potrebbe essere ufficializzato per il prossimo 22 Novembre. Il testo sancisce inoltre la deroga della cassa integrazione fino a 9 settimane, anche per le imprese che sono fuori dagli ammortizzatori sociali.

Il mese di Marzo potrebbe arrivare un’indennità per tutti i lavoratori autonomi, nonché per le Partite Iva o comunque tutti coloro che si occupano del settore del turismo. Insomma, per tutti i lavoratori per i quali questa emergenza sta rappresentando una grave perdita economica. L’indennità dovrebbe essere di 600 euro.

Sarà inoltre vietato il licenziamento per i prossimi due mesi. In poche parole, le aziende non potranno licenziare nessuno per i prossimi due mesi. Ci sarà una proroga delle domande di disoccupazione agricola al 1 Giugno del 2020.

Tutti i versamenti verso le amministrazioni pubbliche saranno sospesi fino a Venerdì 20 Marzo 2020. Stesso discorso per i versamenti per imprese e professionisti che saranno posticipati al 31 Maggio e potranno inoltre esser pagati anche in una soluzione di 5 rate mensili.

Lo stop +è previsto anche per le ritenute delle società sportive che avranno un mese di tempo in più per adempiervi. Tutti i professionisti e i consulenti con un ricavo al di sotto dei 400 mila euro non dovranno pagare le ritenute d’acconto sui guadagni percepiti fino al 31 di Marzo. Insomma, le misure sembrano essere molte, anche se la domanda continua ad essere sempre la stessa.

Nel frattempo noi vi ripetiamo il mantra che da giorni aleggia su tutti i social: state a casa! Anche se capiamo benissimo quanto possa essere difficile una situazione del genere. C’è chi si lamenta della solitudine e chi della convivenza forzata. Avete problemi in amore? Fate come Harrison Ford che ha detto che per salvare il suo matrimonio si limita ad annuire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button