Tester di spiagge e resort: dal Messico arriva il lavoro dei sogni

Parliamo ancora di lavoro dei sogni, perché in Messico esiste un lavoro da tester di spiagge e resort, ovvero un lavoro che paga persone per testare le spiagge e i vari resort in posti davvero paradisiaci.

Dopo avervi parlato dell’offerta di Ikea che paga qualcuno per dormire, o di quella di assaggiatore di biscotti, ecco un’altro dei lavori che praticamente ognuno di noi sogna di fare. Vediamo insieme i dettagli.

C’è chi viene pagato per fare il tester di spiagge e resort

L’offerta arriva dal Messico da una società chiamata Vidanta. In un’epoca in cui trovare lavoro sembra essere un’impresa sempre più difficile, ecco che ogni tanto spuntano lavori come questo.

Perché se esiste la Nasa che cerca qualcuno da pagare per stare a letto, esiste anche Vidanta che cerca qualcuno per andare in giro per il mondo a valutare spiagge e resort extra lussuosi. Un sogno? Non credo proprio.

Il tester di spiagge e resort dovrà semplicemente soggiornare all’interno delle strutture alberghiere di questa azienda e valutarle per filo e per segno. Dovrà mangiarci, dormirci e dovrà fare anche le varie attività o escursioni che la struttura offre.

E non solo potrà farlo in maniera completamente gratuita, ma verrà anche pagato. Quanto? Nemmeno poco. L’offerta parla di 100 mila euro annui che, facendo un breve calcolo, corrispondono a più di 8mila euro al mese.

Insomma, uno stipendio di 8mila euro al mese per trascorrere le proprie giornate in spiaggia o in hotel pieni zeppi di lusso. I requisiti? Una buona conoscenza delle lingue, oltre che delle ottime capacità relazionali. Non guasta nemmeno una buona conoscenza del mondo dei social e del marketing che vi ruota attorno.

Quindi, se proprio proprio non riuscite a trovare lavoro, forse in Messico potrebbe esserci qualcosa che fa al caso vostro. Le candidature sono aperte sul sito www.worldsbestjob.com, un nome che sicuramente fa capire a che cosa potreste andare incontro!

(Visited 205 times, 1 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *