Attualità

Cristiano Ronaldo e Georgina in vacanza a Courmayeur nonostante la zona arancione

Cristiano Ronaldo si reca con la fidanzata a Courmayeur e finisce al centro della polemica. Secondo quanto riportato dalle ultime notizie, il calciatore della Juventus avrebbe oltrepassato i confini della regione per trascorrere qualche giorno sulla neve.

Violando così le misure restrittive dell’ultimo Dpcm firmato da Giuseppe Conte, che rimarrà in vigore fino al 5 marzo 2021.

Cristiano Ronaldo e la fidanzata violano le misure restrittive e si recano a Courmayeur

Non è la prima volta che il calciatore portoghese finisce al centro della polemica con l’accusa di aver violato le misure anti-Covid. L’ottobre scorso Cristiano Ronaldo era arrivato fino in Portogallo, per poi rientrare in Italia, nonostante fosse positivo.

Nei giorni scorsi si è tornati a parlare del suo comportamento dopo la pubblicazione di un video incriminante, che successivamente, il calciatore ha prontamente rimosso. L’occasione era una di quelle speciali. La sua fidanzata, Georgina Rodriguez, ha compiuto nei giorni scorsi 27 anni.

E probabilmente proprio per festeggiare il compleanno, il calciatore e il resto della famiglia si sono recati a Courmayeur. Peccato però che nel farlo abbiano violato le misure restrittive. L’ultimo Dpcm infatti parla chiaramente: per il momento non è possibile spostarsi tra regioni, nemmeno se entrambe si trovano in zona gialla.

Il calciatore infatti si è spostato dal Piemonte per raggiungere la Valle d’Aosta. A fregarlo, un video postato da lui stesso su Instagram, in cui lo si vede divertirsi sulla neve. Un video che ha cancellato dopo poco, ma ormai la frittata era fatta.

Al momento non sono stati presi provvedimenti, ma il calciatore rischia una multa da 400 a 1000 euro. Come anticipato, Georgina Rodriguez ha soffiato sulle candeline il 27 gennaio scorso e ha pubblicato una foto su Instagram in cui ringrazia tutta la sua famiglia.

E a proposito di polemiche: Amadeus pronto a lasciare Sanremo se dovesse arrivare lo stop per il pubblico

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button