Attualità

Covid, nuovo Dpcm: spostamenti tra Regioni vietati per un altro mese

Atteso a giorni il nuovo Dpcm con le misure anti Covid. Nel frattempo arriva una novità che riguarda il Cts. Sulla scia degli Stati Uniti che hanno deciso di affidare il ruolo di speaker nazionale scientifico a Anthony Fauci, anche il governo Draghi sta pensando alla stessa soluzione.

Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro tra Mario Draghi e i governatori delle regioni. Con lo scopo di discutere sulle misure contenute nel decreto legge che verrà approvato stamattina nel consiglio dei ministri. E sul Dpcm che entrerà in vigore il 5 marzo.

Covid, nuovo Dpcm in arrivo: le anticipazioni

Come riporta il Corriere della Sera i punti più salienti per il Governo Draghi sono la scuola, i ristori, i vaccini e le misure da attuare nelle zone più a rischio. Nella riunione che si è tenuta ieri, il Governo ha deciso di prorogare lo spostamento tra regioni fino al 25 marzo.

Il ministro Speranza a tal proposito ha dichiarato:

“Purtroppo con le varianti in circolazione continuare con le restrizioni è indispensabile”.

In riferimento alla questione scuola nella bozza del documento di legge è riportato che in merito alla:

“situazione epidemiologica generale e territoriale, sarebbe necessario qualificare l’attività scolastica (al pari delle altre attività) con un’apposita numerazione di rischio. Occorre, in ogni caso, implementare le forme di congedo parentale nonchè prevedere ulteriori risorse economiche a sostegno dei genitori, nel caso di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per aggravamento della situazione epidemiologica”.

Secondo altre informazioni sappiamo che Palazzo Chigi ha deciso di agire, in merito alle misure restrittive, sulla base delle situazioni provinciali e comunali. La zona rossa scatta quindi non solo nei Comuni in cui ci sono focolai ma anche in quelli limitrofi.

Nel frattempo anche all’estero si continua a vaccinare: Tel Aviv, birra gratis per chi si vaccina contro il Covid

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button