Attualità

Covid, lockdown nel weekend e nuovi divieti in arrivo: si decide oggi

Si decide oggi riguardo al lockdown nel weekend e alle nuove misure di restrizione. Con l’emergenza sanitaria che avanza e i contagi che aumentano in tutto il paese, il Governo ha deciso di correre ai ripari e di inasprire le misure di restrizione attualmente in vigore.

Le varianti spaventano e anche se la campagna vaccinale procede (se pur a rilento) non è ancora il momento di abbassare la guardia. Il Cts ha lanciato l’allarme: servono più chiusure. Il Governo deciderà oggi quali saranno le nuove regole e soprattutto da quando saranno in vigore. Vediamo insieme tutte le possibili novità.

Lockdown nel weekend e nuove misure di restrizione per spostamenti, bar e ristoranti: si decide oggi

Come riportato dal Corriere, ormai la modifica del Dpcm attualmente in vigore sembra sempre più sicura. Secondo gli esperti le misure sono insufficienti per contenere la terza ondata e serve una nuova stretta. Il primo cambiamento riguarda il passaggio in zona rossa. Sembra infatti che il cambiamento di zona avverrà in automatico nel momento nei territori in cui si registreranno 250 casi settimanali ogni 100 mila abitanti (come nel caso delle scuole).

Questa novità non basterà, perché secondo il Comitato Tecnico Scientifico bisognerà limitare gli spostamenti delle persone. L’idea è quella di tornare alle misure in vigore durante il periodo natalizio, con l’entrata in vigore del lockdown durante i weekend.

Ci sono però da decidere ancora i dettagli. Non è ancora chiaro se gli spostamenti nel fine settimana saranno limitati solo per i casi di necessità (che ormai conosciamo a memoria) oppure come a Natale, ovvero regolando gli spostamenti come nella zona arancione, con la possibilità di uscire di casa (all’interno del proprio comune) tra le 5 e le 22.

L’ultima novità riguarderebbe i bar e i ristoranti, che dovranno restare chiusi durante il weekend anche in zona gialla. Ecco invece le Regioni più a rischio secondo gli ultimi dati.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button