Attualità

Covid, ecco le Regioni che da Domenica cambieranno colore

Covid, ormai è quasi ufficiale, ecco le regioni che nei prossimi giorni dovranno cambiare colore. Nella giornata di oggi si terrà, come di consueto, il monitoraggio dell’Iss, che provocherà il cambio colore di alcune regioni del nostro Paese.

Sulla base dei dati epidemiologici degli scorsi giorni, alcune regioni dovranno necessariamente cambiare fascia, per entrare in quella arancione e in quella rossa. Vediamo quali sono.

Covid, le regioni che cambiano colore: Toscana e Umbria

Come riporta il Corriere della Sera dopo cinque settimane in fascia gialla, la Toscana entrerà in zona arancione da domenica, con alcune zone in cui è previsto, invece, il lockdown. L’Umbria sembra invece destinata a entrare in zona rossa. In queste due regioni fanno particolarmente paura le nuove varianti.

Tutta la provincia di Perugia e gran parte di quella di Terni sono in lockdown da qualche giorno. Le restrizioni però non sono bastate a contenere il focolaio delle nuove varianti (inglese e brasiliana). Di conseguenza la regione finirà in zona rossa da domenica. L’indice Rt è infatti salito a 1.07 insieme ai ricoveri e a un aumento di contagi fra i più giovani.

La Toscana entrerà probabilmente in zona arancione con qualche comune in fascia rossa. Per l’ufficialità dobbiamo però attendere il monitoraggio della cabina di regia dell’Iss. I contagi sono in crescita e lo stesso vale per l’indice RT. Che come previsto dal Governatore Giani ha superato quota 1.

In Toscana preoccupano soprattutto le varianti. Nel basso Senese, a Sansepolcro, a Chiusi e nell’Aretino sono stati infatti accertati nuovi casi della variante inglese, brasiliana e sudafricana. Per avere l’ufficialità non ci resta quindi che attendere le dichiarazioni di Roberto Speranza. Che arriveranno dopo il consueto monitoraggio dell’Istituto Superiore della Sanità.

Nel frattempo non perdetevi una piccola curiosità legata al Covid e alle zone gialle: Covid, in zona gialla a Febbraio c’è stata un’impennata di tradimenti: + 450%

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button