Attualità

Covid, adesso sono 11 le Regioni da zona gialla: le ultime novità

Emergenza Covid, secondo gli ultimi dati sono 11 le Regioni da zona gialla: ecco chi avrebbe i numeri per riaprire prima

Stando a quanto riportano i dati dell’ultimo monitoraggio, attualmente sono 11 le Regioni italiane con numeri da zona gialla. Se l’ultimo Dpcm non avesse vietato questa fascia cromatica fino al 30 Aprile, le misure di restrizione sarebbero state allentate in diversi territori della penisola.

Purtroppo, come sappiamo tutti molto bene, al momento è la zona arancione la fascia con i divieti meno severi, ma i dati sulla zona gialla indicano che la situazione sta migliorando in gran parte d’Italia. Vediamo insieme le ultime novità.

Ecco le Regioni con numeri da zona gialla

Stando a quanto riportato dalla Repubblica, attualmente sono 11 le Regioni, più le due province autonome, con dati da zona gialla. In ogni caso niente illusioni, bisognerà comunque aspettare il 26 di Aprile per le riaperture.

Il Governo è proprio in questi giorni a lavoro per stilare il calendario delle riaperture. Non c’è un cronoprogramma definito, ma sembra ormai chiaro che i primi a riaprire saranno bar  e ristoranti.

L’iter per l’allentamento delle misure di restrizione verrà definito con il Dpcm del 26 Aprile. La speranza è che per quel giorno la situazione contagi e terapie intensive sia migliorata in tutta Italia.

Attualmente, come detto, sono 11 le Regioni con dati da zona gialla: Veneto, Calabria, Umbria, Abruzzo, Piemonte, Emilia Romagna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Lombardia e le due Province Autonome di Trento e Bolzano.

Oggi il Ministro Speranza firmerà la nuova ordinanza per il cambio dei colori da Lunedì 19 Aprile. La Sardegna, fino a qualche settimana in zona bianca, adesso è tra i territori con i numeri più preoccupanti. L’indice Rt continua infatti ad essere molto alto.

Mentre l’Italia si tinge di arancione, oltre alla Sardegna anche la Valle d’Aosta e la Puglia sono candidate a restare in rosso. In queste due Regioni l’incidenza resta superiore ai 250 casi ogni 100 mila abitanti.

Come detto si dovrà aspettare fino al 26 di Aprile per le riaperture; secondo gli esperti, questi 10 giorni di restrizioni che restano dovrebbero aiutare a riportare la situazione sotto controllo in tutta Italia.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button