Attualità

Covid, a Lucca festa e balli in centro storico senza mascherina

Follia a Lucca dove, nel pieno dell’emergenza Covid, il centro storico si è riempito di giovani pronti a fare festa. Una scena che lascia a bocca aperta, con i video che in poco tempo hanno invaso il mondo di Internet, facendo il giro dei Social Network. Non ci sono molte parole per descrivere le immagini e sul web si è scatenato il dibattito.

Le immagini risalgono allo scorso Venerdì e come detto in poco tempo hanno scatenato un vero e proprio dibattito. Con l’arrivo della zona gialla, nella provincia Toscana, molti giovani si sono riversati in piazza, facendo festa e balli. Vediamo che cosa è successo.

Covid, a Lucca scatta la zona gialla e il centro storico si riempie: festa e balli in piazza senza mascherina

Come detto, il video di quanto accaduto ha fatto in pochissimo tempo il giro del web. A Porta dei Borghi, in pieno centro storico, molti giovani si sono riversati in piazza, creando un vero e proprio assembramento. In molti erano senza mascherina e la situazione è diventata preoccupante in pochissimo tempo.

C’era anche chi aveva portato le casse, creando dunque una situazione ideale per fare festa e divertirsi. Dimenticandosi forse che siamo ancora nel bel mezzo di una Pandemia e che la terza ondata sta già colpendo gran parte d’Europa.

I giovani si sono riversati fuori dai locali che, nel pieno rispetto delle norme anti Covid, stavano facendo servizio da asporto. Sembra che siano stati propri i gestori dei bar a chiamare le forze dell’ordine, preoccupati della situazione che si stava creando in piazza. Queste il commento in una nota del Comune:

Quella di ieri, infatti, è stata una serata di controlli e di interventi sul territorio per la polizia municipale. A Porta dei Borghi la pattuglia era presente fin dalle 19.30. Qui c’erano anche i carabinieri. Lo spiazzo tra via Michele Rosi e via Fillungo era occupato da una moltitudine di persone, riunite per consumare l’aperitivo, la maggior parte delle quali si presentava senza mascherina, non rispettando le norme di comportamento da tenere per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. Le due pattuglie presenti hanno valutato che un intervento immediato non avrebbe probabilmente consentito un’identificazione sicura dei trasgressori e, anzi, avrebbe rischiato di generare un problema di ordine pubblico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button