Attualità

Coronavirus, quanto durerà la seconda ondata?

Emergenza Coronavirus, quanto durerà la seconda ondata? Ormai siamo da molti giorni nel pieno del secondo picco della Pandemia e gli esperti ci avevano avvisato. Lo avevamo detto più volte che in Autunno il Coronavirus sarebbe tornato a colpire molto più velocemente ed in effetti la situazione è simile a quella di questa primavera.

Mentre i Dpcm del Premier Conte e del Governo si susseguono, le domande che ruotano attorno alla seconda ondata del Coronavirus sono molte. Quanto durerà? Quando raggiungere il suo piccolo massimo? Quando la fine? Quando invece la famosa immunità di gregge? Vediamo insieme tutte le risposte degli esperti.

Coronavirus, quanto durerà la seconda ondata? Quando raggiungerà il picco massimo?

Lo sappiamo tutti molto bene, siamo nel pieno della seconda ondata del Covid. La buona notizia è che quasi tutti gli esperti sono concordi nel dire che il picco massimo di questa seconda ondata lo abbiamo già raggiunto. Secondo quanto dice il Corriere, sono due i fattor che fanno pensate che il picco massimo sia già stato raggiunto.

Innanzitutto, in linea generale la sommità della curva viene raggiunta in ogni epidemia a circa 60-70 giorni dall’inizio. In secondo luogo sembra che in quasi tutte le regioni d’Italia la crescita del numero di casi clinici sia più contenuto.

C’è da dire comunque che è ancora troppo presto per prevedere quando la curva sarà in discesa. Sembra più certo che i dati cominceranno ad essere più chiari a partire dalla prossima settimana. Allo stesso modo è quindi impossibile stabilire la fine della seconda ondata. Sembra però che questa seconda ondata continuerà per tutto il 2020.

Possiamo comunque dire che questa ondata è diversa dalla prima. Si è infatti ridotto il tempo tra primi sintomi e ricovero e anche le capacità di diagnosi e terapeutiche dei medici adesso sono più tempestive. Cosa sappiamo invece dell’immunità di gregge? Alla fine di questa seconda ondata lo avremmo raggiunto?

Purtroppo neanche la seconda ondata sarà sufficiente per costruire la cosiddetta immunità di gregge. Resterà infatti una grandissima fetta di popolazione ancora suscettibile al contagio.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button