Attualità

Coronavirus, Principe Carlo d’Inghilterra positivo al test

Una notizia dell’ultim’ora sconvolge l’Inghilterra, con il Principe Carlo positivo al test del Coronavirus. Purtroppo sappiamo tutti molto bene che il nostro paese e il mondo intero stanno affrontando un’emergenza sanitaria davvero fuori dall’immaginabile.

Da ormai più di due settimane tutta l’Italia è in stato di emergenza e nessuno può uscire di casa se non per motivi lavorativi o di estrema necessità. Le dirette su Facebook del premier Giuseppe Conte ci tengono incollati allo schermo, pronti a scoprire quale sarà il nuovo decreto e le nuove disposizioni per il contenimento del contagio.

E le notizie si susseguono una dopo l’altra, tenendoci incollati a smartphone e computer. Giusto ieri vi abbiamo parlato dell’autocertificazione nuova per uscire di casa ai tempi del Coronavirus. Questa volta non siamo portavoce di notizie riguardanti decreti e disposizioni restrittive.

Le notizie di oggi sono meno piacevoli: il Principe Carlo è risultato positivo al test del Coronavirus. Si tratta di una notizia davvero dell’ultima ora. Vediamo insieme i dettagli e tutto ciò che sappiamo.

Il Principe Carlo d’Inghilterra è positivo al test del Coronavirus

Il Principe Carlo, 71 anni, è risultato positivo al test. La notizia arriva direttamente dalla residenza di Clarence House. Secondo le fonti, il Principe sta bene e per il momento i suoi sintomi sono lievi. Al momento si trova in isolamento insieme a sua moglie Camilla, la Duchessa della Cornovaglia.

Al contrario di Carlo, Camilla è risultata negativa al test. In questo momento sia Carlo che Camilla si trovano in quarantena nella loro tenuta in Scozia. Stando a quanto riferito dal portavoce di Carlo, non è possibile capire come e dove il Principe abbia contratto il virus.

Ovviamente, il pensiero è andato subito ai genitori del Principe, la regina Elisabetta di 93 anni e suo marito il Principe Filippo, di 98 anni. In attesa di ulteriori informazioni, arriva qualche buona notizia. Sono stati testai i farmaci contro il coronavirus con i primi risultati che arriveranno tra un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button