Attualità

Coronavirus, nuovo Dpcm entro il 7 Ottobre: le nuove regole

Emergenza Coronavirus, il virus non si ferma ed è in arrivo un nuovo Dpcm con nuove restrizioni per frenare i contagi. I numeri continuano a salire e i 2844 casi di ieri preoccupano il Governo, che si mette in moto per correre ai ripari.

Il Premier Giuseppe Conte domani riunirà i ministri per valutare le nuove misure di sicurezza anti contagio. E’ in arrivo in fatti un nuovo Dpcm con nuove regole da seguire entro il 7 di Ottobre, allo scopo di frenare questa seconda ondata del Coronavirus che sembra sempre più vicina. Vediamo insieme quali saranno le nuove restrizioni.

Coronavirus, nuovo Dpcm con nuove regole: tutte le restrizioni

Secondo quanto riportato dal Corriere, il nuovo Dpcm è sicuro. Il Decreto con le nuove regole e le nuove restrizioni arriverà entro il 7 Ottobre. Ovviamente si fanno più aspre le misure di sicurezza, anche se per il momento resta lontana l’idea di un nuovo lockdown.

Ovviamente ci sarà una conferma dell’obbligo delle mascherine negli ambienti chiusi, del lavaggio delle mani, della distanza di sicurezza e del divieto di assembramento. Accanto a queste regole sempre valide, arriveranno però altre misure da seguire.

Innanzitutto subentra il controllo dell’esercito, proprio come nei mesi più duri della pandemia. L’esercito controllerà soprattutto i luoghi della movida e quelli più inclini agli assembramenti. Ma non solo, perché tornerà anche l’obbligo della mascherina all’aperto.

Un obbligo che già molte Regioni hanno imposto e che presto varrà per tutto il paese. Come detto il lockdown è escluso, anche se sono probabili alcune piccole limitazioni alla libertà. Si parla infatti di anticipare la chiusura dei locali alle 23, imponendo così una specie di coprifuoco per scongiurare gli assembramenti dettati dalla movida.

Per quanto riguarda i viaggi e i trasporti, invece, la Grecia esce dalla lista nera dei paesi a rischio. Non vale lo stesso per Francia e Spagna, dove i numeri dei contagi degli ultimi giorni fanno davvero paura. In ultimo, novità anche per quanto riguarda stadi e spettacoli.

All’aperto non si potranno riunire più di 1000 persone, mantenendo ovviamente la distanza di sicurezza. Al chiuso, quindi negli stadi e nei palazzetti, c’è il limite massimo di 200 spettatori, anche in questo caso garantendo la distanza di sicurezza.

Insomma, per il momento non c’è un Dpcm ufficiale, ma la linea del Governo sembra essere questa. Niente lockdown, ma misure più severe. Nel frattempo, a proposito di Coronavirus nel mondo, in Inghilterra il Governo pagherà chi è in quarantena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button