Attualità

Coronavirus, nuovo lockdown, tutte le soglie da non superare

Come riporta il Corriere della Sera a Palazzo Chigi sono state stabilita le soglie da non superare e che potrebbero portare a un nuovo lockdown che possa fermare la risalita dei contagiati da Coronavirus. Le indiscrezioni parlano di un numero uguale o superiore a 2300 persone ricoverate in terapia intensiva.

Il presidente del Consiglio è al momento contrario alla possibilità di chiudere nuovamente tutti in casa. il Governo pensa a una chiusura più moderata e che tenga in considerazione la priorità più alta: tenere aperte le scuole. Vediamo quali potrebbero essere i possibili scenari.

Coronavirus: le soglie da non superare per evitare il lockdown

Partiamo con l’indice RT che verrà monitorato nei prossimi giorni dall’Istituto superiore di sanità, che ha già stabilito la soglia da non superare, ovvero quella che equivale allo scenario peggiore: un valore oltre l’1,5. Una delle più grandi preoccupazioni riguarda gli ospedali italiani. Alcune strutture stanno reggendo, ma molte sono ancora in difficoltà. Inoltre rispetto ai mesi scorsi si è abbassata l’età media dei pazienti con sintomatologia grave. Gli esperti mirano a non arrivare a 2300 pazienti bisognosi della terapia intensiva.

Nel caso di un peggioramento il Governo pensa di chiudere le sale giochi. Luoghi notoriamente molto affollati in cui non si rispetta nessun distanziamento. E pur considerando il danno all’erario bisogna tenere presente che si tratta sempre di attività ricreative e quindi sacrificabili.

Sotto uno sguardo attento anche le palestre e le piscine che potrebbero dover aumentare ulteriormente delle misure precauzionali. Il ministro dello Sport ha dichiarato che se chiuderanno queste attività, si dovrà procedere con la chiusura di ristoranti e bar.

La Lombardia ha già deciso di chiudere i centri commerciali durante il fine settimana lasciando aperti solo supermercati e farmacie. Il Governo invece non vorrebbe arrivare a questa decisione, in ogni caso i grandi centri commerciali rimangono veri e propri sorvegliati speciali.

L’obiettivo del Governo è evitare che le persone si spostino da Regioni a altre con lo scopo di aggirare i divieti. Nel caso in cui i numeri dovessero ulteriormente salire potrebbero chiudersi i confini regionali se non per comprovate esigenze o per motivi lavorativi.

Nel frattempo: Chiama i Carabinieri per denunciare i vicini, “Ha più di 6 persone in casa”

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button