Attualità

Coronavirus, l’infermiera Elena è guarita: la sua foto aveva fatto il giro del web

Buone notizie sul fronte Coronavirus, con l’annuncio della guarigione di Elena, l’infermiera la cui foto aveva fatto il giro del web. Un’immagine in cui la donna appare stremata dalla battaglia, sfinita da questa guerra contro un nemico invisibile.

La sua foto aveva fatto il giro del web ed il giro del mondo. E’ diventata una foto simbolo del lavoro che medici ed infermieri stanno svolgendo in questi giorni. Turni infiniti, volti segnati dal segno delle mascherine. Un lavoro che ognuno di noi dovrebbe rispettare e dovrebbe farlo facendo ciò che ci è stato chiesto di fare, ovvero restando a casa.

La storia di Elena è arrivata all’attenzione dei giornali perché dopo la diffusione di quella foto la donna è risultata positiva al Covid – 19. Una notizia che aveva scosso l’Italia, come tutte le volte che arriva la notizia di un medico o infermiere positivo.

Ma vediamo insieme i dettagli sulla storia di Elena, l’infermiera della foto simbolo della battaglia contro il Coronavirus.

Elena, l’infermiera della foto simbolo della battaglia contro il Coronavirus, è guarita

Sono pronta a tornare in trincea”. Con queste parole Elena ha annunciato di essere guarita e di essere pronta a rimettersi  lavoro per chi invece sta ancora lottando contro questo virus che ha cambiato le nostre vite e che soprattutto sembra aver ucciso una generazione intera.

La foto di Elena è con il tempo diventata il simbolo della dura battaglia che il nostro paese e il mondo intero sta affrontando. Nell’immagine la donna è stremata dal lunghissimo turno e rappresenta chi come lei in questi giorni non deve sopportare le conseguenze della quarantena, ma deve lavorare senza sosta per aiutare chi ha bisogno.

Subito dopo la diffusione della foto è arrivata la brutta notizia. Elena era positiva al Covid – 19. La sua è stata una battaglia durata 23 giorni ma che alla fine l’ha vista vincitrice. “Torno più guerriera di prima”, ha annunciato Elena.

L’infermiera ha aggiunto che anche se l’hanno definita un eroe, lei sa che gli eroi sono altri. Sono tutti i pazienti che sono riusciti a sconfiggere il virus o che riusciranno a farlo. Perché come ha ricordato Elena, andrà tutto bene. Nel frattempo, altre buone notizie. Il vaccino per combattere il Coronavirus potrebbe essere un cerotto e potrebbe essere pronto in 5 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button