Attualità

Coronavirus, Carlo Conti ricoverato in ospedale: “Sto bene”

Carlo Conti, positivo da alcuni giorni al Coronavirus, è stato ricoverato all’ospedale Careggi di Firenze. Le condizioni del noto conduttore sono lievemente peggiorate, anche se lui stesso ha voluto tranquillizzare tutti dichiarando di stare bene e di essere in via di miglioramento.

Carlo Conti è risultato positivo al coronavirus alcuni giorni fa. Inizialmente però il virus sembrava aver colpito il conduttore in maniera asintomatica, tanto che lo scorso Venerdì ha condotto il programma televisivo Tale e Quale Show da casa. Negli scorsi giorni però lui stesso aveva dichiarato che i sintomi erano arrivati e alla fine è stato necessario il ricovero in ospedale. Vediamo insieme quali sono le sue condizioni.

Coronavirus, Carlo Conti ricoverato in ospedale: le sue condizioni

Tranquilli, tutto sotto controllo, da qualche giorno sono in ospedale per essere curato al meglio da questo Covid! Sto migliorando grazie alle cure di medici e infermieri! Torno presto! Stasera T&Q andrà avanti con Goggi, Salemme, Panariello e Cirilli! Forza Ragazzi!

Con queste parole, il conduttore ha rassicurato tutti circa le sue condizioni di salute. Sembra infatti che nelle ultime ore ci sia stato un affaticamento polmonare tale da rendere necessario il ricovero presso l’ospedale di Firenze Careggi.

Carlo Conti ha comunque voluto rassicurare tutti circa le sue attuali condizioni, soprattutto perché nelle ultime ore la fuga di notizie aveva preoccupato in molti. Il conduttore sta bene, è in miglioramento e come lui stesso ha dichiarato “non deve esserci nessun tono allarmistico”.

Il Coronavirus lo ha colpito prima in maniera asintomatica poi, come dichiarato dallo stesso Conti, sono iniziate ad arrivare febbre, dolori e tosse. Alla fine un affaticamento muscolare lo ha costretto al ricovero, ma come ha detto lui stesso non c’è niente di cui preoccuparsi: il noto conduttore sta bene.

In attesa di novità, ecco tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo Dpcm e le autocertificazioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button