Attualità

Chiara Ferragni, il Codacons la denuncia per blasfemia

Il Codacons ha deciso di denunciare Chiara Ferragni per blasfemia. Dopo la clamorosa diatriba finita in una denuncia per la raccolta fondi di Fedez di qualche mese fa, l’associazione per i consumatori ha deciso di riprovarci. Stavolta prendendo di mira la famosa influencer, che sembra non avere mai pace.

Tanto famosa e apprezzata, quanto anche presa di mira, sempre ingiustamente, a causa della sua vita. Chiara Ferragni e suo marito Fedez sembrano attirare continuamente veleni e cattiverie, di sicuro immeritate, che non li fanno stare tranquilli.

Chiara Ferragni è stata denunciata dal Codacons per blasfemia

L’opinione popolare è che il Codacons, nella sua guerra contro i Ferragnez, abbia davvero esagerato. Stavolta pare che abbia denunciato l’influencer per blasfemia, dopo che lei ha postato sui suoi social un’immagine in cui è raffigurata come la Madonna.

Secondo l’associazione tale immagine è una “grave mancanza di rispetto per i cristiani, per l’arte in generale e per il mondo religioso“. E per questi motivi ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini. E non finisce qui, perché come hanno spiegato, l’esposto è pronto ad arrivare anche dal Papa.

Nell’immagine incriminata, Chiara Ferragni sostituisce la Madonna dipinta da il Sassoferrato (Giovanni Battista Salvi). Il Codacons in sostanza, l’accusa di utilizzare la Madonna e la religione per scopi commerciali. Infatti secondo l’associazione è piuttosto noto come l’influencer sia una vera e propria “macchina da soldi“. Che ha l’obbiettivo di vendere, sponsorizzare e convincere i suoi follower a comprare determinate cose.

https://www.instagram.com/p/CFePYl2hMA8/?utm_source=ig_embed

Naturalmente l’immagine non ha subito le modifiche a causa di Chiara. Il merito, o la colpa, di tutto ciò è di Francesco Vezzoli, un artista contemporaneo che si è occupato della rielaborazione per uno degli ultimi numeri di Vanity Fair. A difesa della Ferragni c’è anche da dire che l’artista non ha riprodotto solo lei, ma anche tante altre donne dello showbiz.

Tuttavia il Codacons si è accanito particolarmente con Chiara, con cui a questo punto sembra che abbia in sospeso un conto davvero aperto. Il Codacons è infatti rimasto molto infastidito non dalla modifica dell’opera d’arte, ma dal soggetto religioso in cui l’artista ha inserito il volto dell’influencer.

E siccome a noi le polemiche ci piacciono tanto, ve ne lasciamo un’altra: Carlo Cracco serve la pizza senza uno spicchio per provocare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button