Attualità

Cashback in Italia, ecco come funziona

In Italia parte il Cashback, ovvero il rimborso del denaro speso dai cittadini nel mese di dicembre. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa iniziativa volta a favorire l’utilizzo di carte di credito e bancomat.

Da ieri è possibile scaricare l’app IO che permette di accedere al sistema e beneficiare dei vantaggi. L’obiettivo del Governo è semplice: incentivare l’utilizzo di carte e bancomat per poter controllare maggiormente l’evasione fiscale.

Cashback: tutto quello che c’è da sapere

Da qui al 31 dicembre tutti gli acquisti effettuati con carte di credito e bancomat si accumuleranno per poi trasformarsi in un rimborso del 10%. Sono esclusi i pagamenti online. Non esiste un importo minimo di spesa ma un massimo di rimborso: 150 euro.

Per ottenere il rimborso sono necessarie quindi almeno 10 transazioni senza limitazioni merceologiche. Sono quindi ammessi tutti gli acquisti in bar, benzinai, ristoranti, elettrodomestici e vestiti. Ma anche in generi alimentari. Per ottenere il rimborso valgono anche le spese per i professionisti, quindi avvocati, dottori, elettricisti e idraulici. A patto che siano forniti di un dispositivo di accettazione dei pagamenti elettronici.

Per partecipare bisogna possedere lo SPID o la Carta d’identità Elettronica abbinata al PIN ricevuto al momento del rilascio. A quel punto bisognerà scaricare l’App IO sul tablet o sullo smartphone ed effettuare l’accesso con lo SPID o la Carta di Identità Elettronica.

È possibile registrarsi al Programma Cashback anche tramite la banca, l’ufficio postale o presso gli altri soggetti che emettono carte e app di pagamento. Durante la registrazione vi sarà richiesto di inserire gli estremi identificativi di una o più carte di credito, di debito o prepagate, o di attivare il cashback sull’account Satispay.

A partire da gennaio sarà inoltre possibile inserire gli account di Apple Pay, Google Pay e tutte le altre tipologie di carte e app che aderiscono all’iniziativa. Non dimenticate di inserire anche l’IBAN su cui ricevere il rimborso, che verrà corrisposto tramite bonifico.

Non perdetevi questo articolo: Whatsapp, da febbraio arrivano nuove regole per gli utenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button